Raffaele Squitieri 140310124802
ECONOMIA 28 Novembre Nov 2014 1310 28 novembre 2014

Corte dei Conti: «Troppo 1 miliardo per 8x1.000»

I magistrati contabili: «Opportuno rinegoziare sistema non volontario che avvantaggia maggiori beneficiari».

  • ...

Il presidente della Corte dei conti Raffaele Squitieri.

Rivedere i fondi destinati agli enti dell'8x1.000
A dirlo la Corte de Conti ha in una delibera ha spiegato come «è opportuna una rinegoziazione» del sostegno finanziario che arriva con l'8 per mille alle confessioni religiose.
Un sistema quello dell'8x1.000 che assorbe un miliardo l'anno e che non risulta rispettoso «dei principi di proporzionalità, volontarietà e uguaglianza».
PIÙ DA QUOTA NON ESPRESSA. I magistrati tributari hanno messo in luce come «i beneficiari ricevono più dalla quota non espressa che da quella optata. Su ciò non vi è un'adeguata informazione, benché coloro che non scelgono siano la maggioranza e si possa ragionevolmente essere indotti a ritenere che solo con un'opzione esplicita i fondi vengano assegnati».
I contributi alle confessioni «risultano ingenti, tali da non avere riscontro in altre realtà europee, avendo superato ampiamente il miliardo di euro per anno, e sono gli unici che, nell'attuale contingenza di fortissima riduzione della spesa pubblica in ogni campo, si sono notevolmente e costantemente incrementati».
NESSUNA VERIFICA. La Corte ha evidenziato anche che «non ci sono verifiche sull'utilizzo dei fondi erogati, nonostante i dubbi sollevati dalla Parte governativa della Commissione paritetica Italia-Cei su alcune poste e sulla ancora non soddisfacente quantità di risorse destinate agli interventi caritativi».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso