Istat 140926111724
ECONOMIA 28 Novembre Nov 2014 1700 28 novembre 2014

Pil, Istat: crescita zero nel quarto trimestre

Si arresta il calo del Pil. Ma l'economia resta fragile. Per 2014 confermato -0,3%.

  • ...

L'Istat ha confermato il rallentamento del Pil per la fine del 2014.

Previsioni negative per l'Istat.
Secondo l'istituto «la stagnazione proseguirà per il quarto trimestre del 2014»
FORCHETTA PIL ZERO. La variazione congiunturale reale del Pil prevista per il quarto trimestre «è pari a zero con un intervallo di confidenza compreso tra +0,2% e -0,2%».
NEL 2014 - 0,3%. Mentre «per il 2014», ha confermato la stima, «il rallentamento dell'economia è previsto pari a -0,3%».
Sempre l'Istat ha reso noti i dati sulla disoccupazione, con il record negativo del 13,2% toccato ad ottobre.
DEBOLEZZA CONTINUA. «L'attuale fase di debolezza dell'economia europea è prevista estendersi anche al quarto trimestre» mentre «in Italia il tono degli indicatori congiunturali indica una stabilizzazione, anche se la disoccupazione continua a crescere», ha messo in luce l'Istituto statistico nazionale.
Per L'Istat riguardo le previsioni per l'Italia «la fase di sostanziale stagnazione dell'economia è stata confermata dalla stima preliminare del Pil nel terzo trimestre (-0,1% rispetto al trimestre precedente)» e «l'indicatore composito anticipatore mostra variazioni congiunturali ancora negative, sebbene di intensità ridotta nell'ultimo mese».
La stima sulla variazione congiunturale del Prodotto interno lordo «risulta coerente con il quadro delle previsioni macroeconomiche rilasciate in precedenza».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso