Inps Pensionati Pensioni 121228130042
PREVIDENZA 1 Dicembre Dic 2014 0832 01 dicembre 2014

Pensioni donne a 57 anni con 35 di contributi

Una circolare riapre i termini scaduti il 30 novembre. Taglio fino al 20% sull'assegno.

  • ...

Pensionati in un ufficio Inps.

Le donne lavoratrici che hanno almeno 35 anni di contributi e 57 anni di età potranno continuare a presentare la domanda all’Inps, con l’assegno calcolato interamente con il metodo contributivo.
In questo senso, secondo il Corriere della Sera, dovrebbe esprimersi una circolare dell’istituto di previdenza che potrebbe essere firmata già il primo dicembre, riaprendo i termini che sarebbero scaduti il 30 novembre.
SISTEMA CONTRIBUTIVO. La cosiddetta «opzione donna» introdotta nel 2004 dal governo Berlusconi prevede, in via sperimentale «fino al 31 dicembre 2015», la possibilità per le lavoratrici dipendenti con 35 anni di versamenti di ritirarsi a 57 anni (58 per le lavoratrici autonome) ma con l’importo della pensione calcolato interamente col sistema contributivo: si prende quanto è stato versato in tutta la vita lavorativa, anziché col retributivo (pensione pari al 70% dello stipendio con 35 anni di contributi). Di regola la donna che sceglie questa possibilità riceve almeno il 15-20% in meno.
NUMERO DI DOMANDE AUMENTATO. Dopo la riforma Fornero, che ha cancellato le pensioni di anzianità e aumentato bruscamente l’età per la pensione di vecchiaia, il numero di domande all’Inps si è impennato, anche perché questa possibilità è spesso rimasta l’unica per non finire esodati (senza lavoro e senza pensione). Così, ricorda il Corriere, nel 2013 sono state 8.846 le richieste e nel 2014, fino a settembre, ne sono già arrivate altre 8.652.

Correlati

Potresti esserti perso