Economia 1 Dicembre Dic 2014 1153 01 dicembre 2014

Pil, nel terzo trimestre giù dello 0,1%

  • ...

Continua la stagnazione Continua la stagnazione dell'economia italiana, che nel terzo trimestre dell'anno ha registrato una contrazione dello 0,1% rispetto al trimestre precedente. Lo comunica l'Istat confermando la stima del 14 novembre. L'Istat ha inoltre rivisto al ribasso la variazione tendenziale del Pil nel terzo trimestre 2014: rispetto allo stesso periodo del 2013, l'economia italiana è arretrata dello 0,5% contro il calo dello 0,4% stimato il 14 novembre. CONSUMI FERMI. I consumi finali nazionali hanno registrato una crescita nulla rispetto al secondo trimestre (nel dettaglio +0,1% la spesa delle famiglie residenti, -0,3% la spesa della Pa), mentre gli investimenti sono scesi dell'1%. Le importazioni sono diminuite dello 0,3% e le esportazioni sono aumentate dello 0,2%. MALE INDUSTRIA E COSTRUZIONI. Tutti i comparti dell'economia italiana hanno mancato l'obiettivo della crescita. L'Istat registra andamenti congiunturali negativi per il valore aggiunto dell'agricoltura (-0,1%), dell'industria in senso stretto (-0,6%) e delle costruzioni (-1,1%), mentre il valore aggiunto dei servizi è rimasto stazionario. In termini tendenziali, il valore aggiunto è diminuito ovunque: -3,5% nel settore delle costruzioni, -1,1% nell’industria in senso stretto, -1,3% nell’agricoltura e -0,1% nei servizi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso