Borsa Milano 130529091656
MERCATI 4 Dicembre Dic 2014 0930 04 dicembre 2014

Borsa, live Piazza Affari e spread del 4 dicembre 2014

Le stime della Bce affossano gli scambi. Spread in aumento a 126. L'euro recupera sul dollaro: cambio a 1,24.

  • ...

Un agente di Borsa a Piazza Affari.

Le parole di Mario Draghi e le stime della Bce fanno male alle Borse.
Il 4 dicembre, Piazza Affari ha registrato un calo del 2,7% sull'indice Ftse Mib, dopo aver aperto in rialzo la seduta con un guadagno dello 0,32% a 20.043 punti.
Negativi anche gli altri mercati europei.
Lo spread tra Btp e Bund è tornato a quota 126 punti dopo aver superato i 130.
L'EURO RIGUADAGNA TERRENO SUL DOLLARO: CAMBIO A 1,24. Il discorso del presidente della Bce ha spinto invece l'euro, volato sopra quota 1,2415 dollari dopo aver aperto a 1,2301 in avvio di contrattazioni.

18.05 - SPREAD CHIUDE A 126. Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco ha archiviato la seduta a 126 punti base. Il tasso sul titolo decennale del Tesoro è arrivato al 2,03%.

17.42 - LONDRA E PARIGI IN NETTO CALO. La Borsa di Londra ha chius in forte calo a -0,55% mentre Parigi ha registrato -1,55%.

17.37 - MILANO CHIUDE A -2,7%. La Borsa di Milano ha chiuso in forte calo con il Ftse Mib che ha perso il 2,7% a 19.424 punti.

16.38 - ATENE CHIUDE NEGATIVA. La Borsa di Atene ha chiuso in ribasso, registrando un -1,60%, con l'Indice Athex a 991,87 punti.

16.02 - EUROPA IN CALO. Le Borse europee hanno proseguito in calo (Stoxx 600 -1%) dopo la conferenza stampa di Mario Draghi. In calo anche Wall Street (-0,22%). Milano maglia nera (-2,3%) con Madrid (-1,64%), mentre Francoforte ha ceduto lo 0,60%. I mercati hanno accelerato al ribasso quando Draghi ha detto che all'interno del board non c'è stata unanimità, mentre hanno recuperato qualcosa dopo che il presidente ha spiegato che per varare il quantitative easing non è richiesto il voto favorevole di tutti i componenti.

15.45 - LO SPREAD TORNA GIÙ. Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco è ritornato sotto i 130 punti base dopo la conferenza stampa del presidente Bce Mario Draghi. Il differenziale è calato a 126 punti base col tasso sul titolo del Tesoro al 2,03%.

15.39 - WALL STREET APRE IN CALO. Apertura in calo per Wall Street dopo le parole del presidente della Bce Mario Draghi, con il Dow Jones che ha perso lo 0,15% e il Nasdaq lo 0,11%. Negativo anche l'indice S&P500 che cede lo 0,22%.

15.11 - SPREAD SOPRA 130. È risalito lo spread tra il Btp e il Bund tedesco mentre era in corso la conferenza stampa del presidente Bce, Mario Draghi, a Francoforte. Il differenziale di rendimento si è riportato sopra i 130 punti base (131) col tasso al 2,04%.

15.10 - EURO VOLA A 1,24 DOLLARI. L'euro vola sopra quota 1,24 dollari mentre il presidente della Bce Mario Draghi sta parlando in conferenza stampa. La moneta europea si è spinta fino a un massimo di 1,2415 dollari

14.58 - MILANO SEMPRE PIÙ GIÙ. Continua a precipitare il Ftse Mib in scia al taglio delle stime su crescita e inflazione della Bce. L'indice ha segnato -2,42%.

14.52 - DRAGHI AFFOSSA LE BORSE. Le parole di Mario Draghi, che ha annunciato tagli alle stime di crescita e inflazione, hanno trascinato giù le Borse. Milano ha segnato -1,36% col Ftse Mib, -1,25% sull'All Share.

13.59 - MILANO CALA IN ATTESA DI DRAGHI. Piazza Affari si è indebolita dopo la conferma dei tassi della Bce e in attesa della conferenza stampa del presidente Mario Draghi, da cui capire quando possono arrivare nuove misure di stimolo all'economia. Il Ftse Mib ha ceduto lo 0,14% appesantito da Fca (-1,65%), Cnh (-1,44%) ed Eni (-1,39%). Poco sotto la parità anche Madrid (-0,02%) mentre le altre Borse europee registrano rialzi frazionali.

12.31 - MILANO PIATTA. La Borsa di Milano ha viaggiato poco sopra la parità (+0,03% l'Ftse) in vista del consiglio della Bce, con l'annuncio sui tassi atteso alle 13.45, e delle indicazioni su possibili misure di stimolo all'economia nella successiva conferenza stampa (dalle 14.30). È rimbalzato il lusso dopo il tonfo sui timori per l'economia russa, con Ferragamo (+2,56%) e Tod's (+1,34%). Bene Telecom (+1,09%), ha recuperato Azimut (+1,18%). Giù Mps (-1,44%). Fuori dalle blue chip in luce Snai (+7,20%), Tiscali (+5,63%).

10.44 - BORSE CAUTE IN ATTESA DI DRAGHI. In Europa le Borse si sono mosse con cautela aspettando indicazioni su ulteriori stimoli da parte della Bce che potrebbero arrivare con il discorso del presidente Mario Draghi. Londra ha ceduto lo 0,12%, Francoforte è salita dello 0,2%, Parigi si è appiattita sullo -0,09%, Madrid ha guadagnato lo 0,12% e Milano lo 0,25%.

9.25 - LONDRA APRE IN PROGRESSO: +0,14%. La Borsa di Londra apre in progresso dello 0,14% con l'indice Ftse-100 a 6.725,92 punti.

9.22 - PARIGI APRE POSITIVA: +0,18%. La Borsa di Parigi apre in territorio positivo: l'indice Cac 40 guadagna lo 0,18% a 4.399,94 punti.

9.15 - FRANCOFORTE APRE IN LIEVE RIALZO: +0,27%. La Borsa di Francoforte avvia le contrattazioni in rialzo dello 0,27% con l'indice Dax che segna 9.998,85 punti.

9.15 - MILANO APRE IN RIALZO: +0,3%. Piazza Affari apre la seduta in rialzo con il Ftse Mib che guadagna lo 0,32% a 20.043 punti. Sugli scudi Fca che supera gli 11 euro (+1,65% a 11,13 euro). Bene tra i titoli auto anche Pirelli (+0,8%). In calo Mediaset (-0,24%).

Correlati

Potresti esserti perso