Ministero Economia 140513152610
RAPPORTO 4 Dicembre Dic 2014 1727 04 dicembre 2014

Riciclaggio in Italia, rischio elevato

Analisi del Mef: proventi attività criminali fino a 190 miliardi. Compro oro nel mirino.

  • ...

La sede del ministero dell'Economia in via XX settembre a Roma.

Il rischio che attività illecite e riciclaggio di denaro interessino l'economia italiana è considerato dal Mef «molto significativo» ma, allo stesso tempo, il sistema di prevenzione e contrasto italiano appare «nel suo complesso adeguato». Lo si legge nella prima analisi nazionale del Comitato di sicurezza finanziaria del Mef.
PROVENTI ALL'ESTERO. Inoltre, «sebbene non esista una stima ufficiale del valore delle attività criminali, le varie valutazioni (talune sino al 12% del Pil, pari a 190 miliardi) concorrono a sostenere un giudizio di assoluta significatività della minaccia che i proventi illeciti siano prodotti in Italia e siano reimmessi nei circuiti economico-finanziari italiani e stranieri».
ECCESSIVO USO DEL CONTANTE. L'eccessivo uso del contante e l'economia sommersa «influenzano negativamente in modo molto significativo il livello di rischio del Paese». Aumenta il pericolo di illegalità grazie alla non tracciabilità e all'anonimato garantito.
Il mirino è puntato soprattutto su due tipi di attività. I molti 'compro-oro' aperti durante la crisi economica ed il settore immobiliare sono i più a rischio e hanno bisogno di maggiori controlli.
OCCHI DELLE MAFIE SUL GIOCO ONLINE. «L'interesse delle mafie verso il settore dei giochi non riguarda esclusivamente il gioco illegale ma si estende in modo significativo anche al perimetro delle attività legali del gioco» sia online sia su rete fisica, i cui flussi finanziari «sfuggono completamente al monitoraggio delle autorità».

Correlati

Potresti esserti perso