Borsa Milano 130605091408
MERCATI 5 Dicembre Dic 2014 0900 05 dicembre 2014

Borsa, live Piazza Affari e spread del 5 dicembre 2014

Sprint dopo il tonfo del 4 dicembre. Differenziale Btp-Bund sui livelli di maggio 2010.

  • ...

La Borsa di Milano.

Rimbalzo di Piazza Affari dopo il tonfo di mercoledì 4 dicembre in seguito all'annunciato rinvio da parte del presidente della Bce Mario Draghi dell'acquisto di titoli di Stato.
Nella seduta del 5 dicembre l'indice Ftse Mib ha fatto segnare un rialzo del 3,41% superando i 20 mila punti.
Sprint di Fca (+2,92%) con il collocamento di azioni e del convertendo da 2 miliardi di euro e di Unicredit (+3,19%) dopo un report di Nomura, che l'ha inserita tra i bancari favoriti in Europa.
SPREAD AI LIVELLI DI MAGGIO 2010. Lo spread tra Btp e Bund è tornato sotto la soglia dei 120 punti base per la prima volta da maggio 2010. Il differenziale è sceso fino a 119 punti con il rendimento del 10 anni italiano in discesa al nuovo minimo storico dell'1,97%.

17.34 - MILANO CHIUDE FORTE: +3,41%. Piazza Affari chiude in forte rialzo. Il Ftse Mib registra un +3,41% a 20.087 punti.

16.37 - MILANO A +3% SUPERA 20 MILA PUNTI. Piazza Affari non arresta la sua corsa. Il Ftse Mib sale così del 3,07% e supera i 20 mila punti (20.019%). Maglia rosa del listino le banche con Intesa Sanpaolo (+6,03%) che guida i rialzi.

16.08 - MILANO ALLUNGA IL PASSO: +2,7%. Piazza Affari continua ad allungare il passo con l'Europa. Il Ftse Mib sale del 2,7% a 19.944 punti. A dare slancio al listino i bancari con l'evidenza di Ubi (+5,34%), Intensa SanPaolo (+5,09%), Bper (+4,97%) e Unicredit (+4,34%). Tra gli altri gli acquisti valorizzano Wdf (+5,35%), Finmeccanica (+4,63%), Mediaset (+4,62%). Lo spread tra btp e bund è a quota 117 punti base. A livello continentale brilla Madrid (+2,34%) mentre la più cauta è Londra (+0,8%).

14.16 - MILANO SALE A +2,25%. Amplia il rialzo Piazza Affari dopo 5 ore di scambi, con l'indice Ftse Mib in crescita del 2,25% a 19.859 punti. Brillano Intesa (+4,24%) e Unicredit (+3,9%), promossa da Nomura. Bene Banco Popolare (+3,58%) e Bper (+3,34%), Buzzi (+5,08% ed Fca (+2,82%), dopo l'annunciato collocamento di titoli e bond convertibile. In luce anche Wdf (+4,33%), Pirelli (+3,25%) e Finmeccanica (+3,91%), mentre cedono Saipem (-3,42%), dopo la notifica dello stop di South Stream, ed Enel Gp (-2,62%).

13.06 - MILANO MIGLIORE D'EUROPA: +2,1%. Piazza Affari è regina in Europa con il Ftse Mib in rialzo del 2,1% a 19.833 punti a metà seduta. Sprint di Unicredit (+3,19%), dopo un report di Nomura, Ubi (+3,84%) e Intesa (+3,31%). Bene Fca (+2,92%) con l'annunciato collocamento di 100 milioni di azioni e di un prestito convertendo da 2 miliardi di euro, mentre scivola Enel Gp (-3,58%), rimossa dai titoli preferiti di Kepler e Saipem (-3,37%).




10.59 - SPREAD BTP-BUND SOTTO I 120 PUNTI: MINIMO DA MAGGIO 2010.
Lo spread tra Btp e Bund torna sotto la soglia dei 120 punti base per la prima volta da maggio 2010. Il differenziale è sceso fino a 118 punti con il rendimento del 10 anni italiano in discesa al nuovo minimo storico dell'1,95%.


10.56 - MILANO ACCELERA: +2% CN FCA E UNICREDIT. Accelera Piazza Affari con l'indice Ftse Mib in rialzo del 2,07% a 19.826 punti dopo quasi 2 ore di scambi. Sprint di Fca (+2,92%) con il collocamento di azioni e del convertendo da 2 miliardi di euro e di Unicredit (+3,19%) dopo un report di Nomura, che l'ha inserita tra i bancari favoriti in Europa.


9.46 - MILANO CORRE: +1,3%. Piazza Affari accelera grazie allo sprint di Fca (+2,64%) dopo il collocamento di azioni e di un convertendo da 2 miliardi di euro. Gli acquisti favoriscono i bancari Unicredit (+2,57%), ammessa nella lista delle banche preferite da Nomura, Ubi (+2,34%), Intesa (+2,38%), Bper (+2,26%) e Bpm (+1,9%). Secondo gli analisti della banca giapponese il settore si dovrebbe rivalutare con la ripresa dell'economia. Crolla Enel Gp (-3,74%) dopo uno stop al ribasso e scivola di nuovo Saipem (-3,37%).

9.06 - PIAZZA AFFATI APRE IN RIALZO: +1%. Avvio di seduta positivo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib segna un rialzo dell'1% a 19.622 punti. Sprint di Enel e Intesa (+2% entrambe), scivola Enel GP (-4,97%).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso