Economia 5 Dicembre Dic 2014 1011 05 dicembre 2014

Saipem, sospeso il progetto South Stream

  • ...

Saipem ha annunciato la sospensione del progetto South Stream, precisando che «riguarda tutti i mezzi navali ad oggi impegnati nelle attività relative alla posa delle tubazioni». Allo stato attuale «non è possibile determinare gli impatti economici della sospensione in quanto non è nota la durata né è prevedibile la decisione finale del cliente». INAUGURATO NEL 2012. Inaugurato in grande stile alla fine del 2012, il progetto che potrebbe permettere il trasporto del gas naturale russo nell'Europa continentale, bypassando l'Ucraina e attraversando il Mar Nero, la Bulgaria, la Serbia, l'Ungheria e l'Austria, a distanza di nemmeno due anni è ufficialmente sospeso. Saipem ha ricevuto la notifica di sospensione dal consorzio fondato da Gazprom ed Eni nel 2007 e che vede impegnati in prima linea colossi come la francese Edf e la tedesca Wintershall. DIPLOMAZIE AL LAVORO PER USCIRE DALL'IMPASSE. Ma le diplomazie sull'asse Russia-Europa sono già a lavoro per cercare di uscire dall'impasse. Il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, ha passato la parola al leader russo, Vladimir Putin. «South Stream puó essere costruito», ha detto Juncker al termine dell'incontro col premier della Bulgaria, Boyko Borisov, uno dei Paesi che maggiormente rischia danni per lo stop russo legato a doppio filo con la crisi ucraina e le sanzioni comminate alla Russia. «Le condizioni - ha proseguito il presidente della Commissione Ue - ci sono da tempo, la palla è nel campo della Russia, gli ostacoli non sono insormontabili».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso