Bocconi 141209124005
RIPRESA 9 Dicembre Dic 2014 1233 09 dicembre 2014

Lagarde: «Il Jobs act migliora il mercato del lavoro»

Il presidente del Fmi: «Ora taglio a cuneo fiscale e processi più rapidi».

  • ...

Christine Lagarde e Mario Monti.

Il Jobs Act è «importante per combattere questo dualismo generalizzato» nel mercato del lavoro italiano, diviso tra chi ha protezioni forti e precari non tutelati, «e rendere il mercato del lavoro migliore per lavoratori e imprese». Ha parlato così direttore generale Fmi, Christine Lagarde inaugurando l'Anno Accademico della Bocconi.
«Il mercato del lavoro italiano», ha proseguito, «soffre per il problema che alcuni definiscono dualismo e che altri hanno chiamato problema 'insider-outsider'. Gli insider hanno contratti a tempo indeterminato con un alto livello di tutela; mentre gli outsider, soprattutto giovani, sono assunti con contratti temporanei e ricevono un training ridotto».
«700 MILA GIOVANI DISOCCUPATI». «Quando la crescita è bassa», ha detto Lagarde, «la disoccupazione giovanile è alta dunque la ripresa della crescita è priorità assoluta. Ogni 1% in più di Pil in Italia, ridurrebbe la disoccupazione giovanile dello 0,6%. Significa che circa 10 mila persone potrebbero tornare a lavorare».
Davanti alla platea di studenti e autorità, Lagrade ha rivolto l'attenzione al tema dell'occupazione. «Tra i giovani la disoccupazione in Italia supera il 40%. Se i disoccupati potessero formare una loro regione, sarebbe quasi grande quanto l'Umbria, 700 mila persone. Questi numeri farebbero accigliare la Monna Lisa, e non farla sorridere!».
LA RIFORMA DEL SISTEMA BANCARIO. Per la crescita ha citato la riforma del settore bancario. «È necessaria per renderlo più forte nel sostenere la ripresa, soprattutto nel settore delle piccole e medie imprese. Attualmente», ha spiegato, «il sistema finanziario italiano è oberato dai prestiti inesigibili e limitato nella sua capacità di offrire credito. Ci vogliono regimi per i casi di insolvenza», ha concluso, «per aiutare famiglie e imprese».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso