Economia 15 Dicembre Dic 2014 1747 15 dicembre 2014

Borsa dei vini, Vinifera ammessa a Liv-ex

  • ...

Vinifera, società di Alba fondata nel 2005 da Paolo Repetto specializzata nel trading dei migliori vini italiani, è stata ammessa a far parte di Liv-ex, London International Vintners Exchange. E' la borsa internazionale dei grandi vini da investimento, che gestisce la più importante piattaforma al mondo di negoziazione riservata ai trader professionali della quale fanno parte più di 400 tra i principali commercianti del mondo, diventato punto di riferimento internazionale per valutare l'andamento del settore. NEL LISTINO 100 VINI ITALIANI. A oggi l'indice Liv-ex Italy 100 (che racchiude i 100 vini italiani più scambiati sul mercato) è l'unico, insieme al Burgundy 150 e allo Champagne 50, che ha fatto segnare una performance positiva negli ultimi 2 anni, con i vini di Bordeaux che arrancano da diversi mesi, mentre salgono i grandi vini italiani, Barolo e Supertuscans in particolare, registrando nell'ultimo periodo un incremento della domanda dei consumatori e dei collezionisti, specialmente del sud est asiatico. «L'ingresso nel Liv-ex - commenta Repetto - consolida la posizione di Vinifera come punto di riferimento per la ricerca dei più grandi vini italiani ed è testimonianza di come il mercato guardi all'Italia con crescente interesse. Ci fa piacere constatare che il Sassicaia - conclude Carlo Paoli, direttore di Tenuta San Guido - sia riuscito con Liv-ex a superare vini ben più presenti nelle aste di tutto il mondo. E' una grande soddisfazione di cui siamo onorati».

Correlati

Potresti esserti perso