Carrello Spesa Alimentare 131116122812
ECONOMIA 16 Dicembre Dic 2014 1537 16 dicembre 2014

Bankitalia, famiglie italiane più povere nel 2013 e nel 2014

Bankitalia: nei primi 6 mesi dell'anno perso l'1,2% della ricchezza. Nel 2013 -1,4%. Abi: ripartono i prestiti.

  • ...

Rispetto al 2008 le famiglie italiane spendono in media il 2,8 per cento in meno per gli alimentari.

A fine 2013, secondo i dati diffusi martedì 16 dicembre da Bankitalia, la ricchezza netta delle famiglie italiane era pari a 8.728 miliardi di euro, con una media di 144 mila euro pro capite e di 356 mila euro per ogni famiglia.
Il valore della ricchezza netta è sceso dell'1,4% nel 2013, e nel primo semestre del 2014 sarebbe ulteriormente diminuito dell'1,2% in termini nominali sul 2013. A pesare è stato soprattutto il calo del valore delle case.
A novembre 2014, però, per la prima volta dopo oltre 30 mesi di cali, i prestiti delle banche a famiglie e imprese hanno arrestato la loro caduta. Lo ha annunciato l'Abi, precisando che la variazione annua è stata nulla (-0,7% a ottobre). Sono però sempre in calo, anche se in miglioramento, i finanziamenti complessivi (-1,6%, contro il -2,1% di ottobre).
SOFFERENZE, RAGGIUNTA QUOTA 180 MLD. Il livello di rischio per i prestiti concessi dalle banche italiane, tuttavia, è cresciuto ancora, tanto che le sofferenze sono arrivate a un soffio dai 180 miliardi di euro. Le sofferenze lorde a ottobre sono salite a 179,3 miliardi dai 176,9 di settembre, mentre le sofferenze nette sono salite da 81,2 a 83 miliardi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso