Francesco Caio 141216171225
AZIENDE 16 Dicembre Dic 2014 1710 16 dicembre 2014

Poste, ok del cda al piano industriale: 3 miliardi di investimenti

L'amministratore delegato Caio: «Nessun licenziamento. Previste 8 mila assunzioni».

  • ...

L'amministratore delegato di Poste, Francesco Caio.

Il consiglio di amministrazione di Poste ha approvato il piano industriale e strategico 2015-2020.
Previsti 3 miliardi di investimenti in 5 anni, con l'obiettivo di arrivare a 30 miliardi di fatturato nel 2020.
Il nuovo piano industriale è stato defintio dall'amministratore delegato Francesco Caio «un programma di crescita in investimenti, tecnologia e persone per un'azienda più trasparente e competitiva al servizio del Paese». E ha ribadito che «non sono previsti licenziamenti. Prosegue il programma di uscite agevolate già iniziato nel 2010». Previste 8 mila assunzioni, di cui il 50% tra giovani laureati e nuove professionalità.
RIMODULAZIONE DEI PREZZI. Nei prossimi anni, ha detto ancora Caio, «ci sarà una rimodulazione dei prezzi: i cittadini sono abituati a pagare meno per consegne lente e di più per quelle veloci. Noi siamo operatori di mercato e ci adegueremo».
PRIVATIZZAZIONE, CALENDARIO NEI PROSSIMI MESI. La privatizzazione di Poste «fa parte di questo processo, stiamo lavorando con l'azionista e nei prossimi mesi stabiliremo una tabella di marcia più precisa», ha precisato Caio. «La nostra sfida è quella di farci carico di portare a ampie fasce del mercato prodotti finanziari un po' più rischiosi, dando l'opportunità alle famiglie di mettere a budget rendimenti che i titoli tradizionali non danno più».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso