Jens Weidmann Bundesbank 140401105626
ECONOMIA 16 Dicembre Dic 2014 1233 16 dicembre 2014

Weidmann: «Inflazione sotto zero non è deflazione»

Appello del presidente della Banca centrale tedesca che invita a non aspettarsi troppo dal quantitative easing.

  • ...

Jens Weidmann, governatore della Bundesbank.

L'inflazione dell'Eurozona nei prossimi mesi «potrebbe persino scendere sotto zero ma ciò non significherebbe automaticamente deflazione». Lo ha detto il presidente della Bundesbank e consigliere Bce Jens Weidmann, invitando a non aspettarsi troppo dal «quantitative easing», contro il quale esistono molti argomenti.
«SERVONO ALTRE RIFORME». L'economista tedesco ha detto che «non è nostro compito comprare tempo per la politica».
«Non scompare il bisogno di un consolidamento delle finanze», ha aggiunto Weidmann a Francoforte, «il bisogno di riforme non è finito, è solo meno percepibile».
FINITI STRUMENTI CONVENZIONALI. Secondo il presidente della Bundesbank «siamo arrivati in una zona in cui per la banca centrale diventa molto difficile. I nostri strumenti convenzionali sono esauriti», ha detto Weidmann, mettendo in guardia la Bce che sarebbe giunta al confine del suo mandato.

Correlati

Potresti esserti perso