Borsa 110711132454
SCAMBI 19 Dicembre Dic 2014 0907 19 dicembre 2014

Borsa, Piazza Affari e spread: live del 19 dicembre 2014

Positivi i mercati europei. Forti guadagni in Asia e Pacifico. Rendimento Btp a 1,94%.

  • ...

Giornata negativa per Piazza Affari, quella del 19 dicembre.
La Borsa di Milano ha chiuso a -0,4% con il Ftse Mib a 18.983 punti, sotto soglia 19 mila.
Una chiusura con il segno meno dopo l'apertura positiva (+0,55%) in scia con le altre Piazze d'Europa migliorate a seguito dell'apertura di Wall Street.
BANCARI IN SOFFERENZA. Chiusura stabile per lo spread fra Btp e Bund a 135 punti base, con il rendimento del titolo decennale all'1,94%, dopo l'apertura della mattinata a 132,2 punti.
La corsa del 18 dicembre delle Borse occidentali è proseguita in Asia e Pacifico, con Tokyo (+2,39%) e Sydney (+2,45%) particolarmente brillanti, seguite da Seul (+1,71%), Shanghai (+1,67%) e Hong Kong.
Il listino nipponico è stato spinto dalla ripresa delle esportazioni e della produzione industriale indicata dalla Bank of Japan.

17.00 - MILANO CHIUDE A -0,4%. Piazza Affari chiude in ribasso. Il Ftse Mib lascia sul terreno lo 0,4% a 18.983 punti, sotto soglia 19 mila.

16.31 - L'EUROPA MIGLIORA CON WALL STREET. Le Borse europee migliorano con il buon avvio di Wall Street, che guarda al rimbalzo del petrolio e delle politiche monetarie espansive in Giappone, oltre che alle indicazioni della Fed sui tassi dell'altro giorno. Londra è in rialzo dello 0,73%, Parigi, Francoforte e Madrid segnano perdite nell'ordine dello 0,3% mentre Milano ha quasi azzerato le perdite (-0,05%) anche se resta pesante tra le banche Mps (-3,5%) sui timori di nuovi accantonamenti nei conti dell'ultimo trimestre.

14.00 - PIAZZA AFFARI RIDUCE IL CALO (-0,9%). Sono le banche a frenare Piazza Affari (Ftse Mib -0,9%) dopo quasi quattro ore. Mps (-3,94%) è in coda, preceduta di poco da Intesa (-3,36%), congelata sia al rialzo sia al ribasso. Giù Unicredit (-2,87%), Mediobanca (-2,34%) e Ubi (-2%), mentre nelle sale operative ritengono che il ribasso del rating di S&P agli istituti italiani fosse atteso in quanto conseguenza del ribasso dell'Italia. Bene Saipem (+1,8%), promossa da Goldman, Exor (+1,66%) e Fca (+1,45%), stabile Eni (+0,14%).

13.30 - EUROPA IN CALO, RESISTE LONDRA. Invertono la rotta le Borse europee, che girano in calo dopo una mattinata positiva a parte Milano (-1,53%), la peggiore insieme a Madrid (-1,6%). Cedono Parigi (-0,81%) e Francoforte (-0,75%), senza una vera ragione se non quella delle prese di beneficio, come indicano alcuni operatori. I futures Usa sono infatti positivi ed a cedere sono i farmaceutici Morphosys (-7,58%) e Roche (-5,37%) dopo i risultati, le banche Mps (-4%) e Unicredit (-2,7%) e la spagnola Bankia (-4,6%).

13.15 - MILANO SPROFONDA A -1,8%. Piazza Affari si appesantisce (Ftse Mib -1,84% a 18.700 punti) frenata dalle banche, in particolare Mps (-4,58%) e Bper (-4,04%). Frena anche Unicredit (-3,6%), insieme a Carige (-3,9%) mentre Intesa guadagna lo 0,72% dopo un congelamento al rialzo. In calo Mediobanca (-3%), Mediolanum (-1,95%) e Bpm (-2,35%). Solo pochi titoli resistono in territorio positivo. Tra questi Saipem (+1,16%), favorita dalla raccomandazione di acquisto di Goldman Sachs, Fca (+0,43%) ed Exor (+0,5%).

11.06 - PEGGIORA MILANO. Piazza Affari è peggiorata a metà mattina (Ftse Mib -0,6% a 18.948 punti) e si è riportata sotto la soglia dei 19.000 punti con vendite sui bancari Mps (-3,08%), che secondo Il Fatto quotidiano potrebbe non confermare Fabrizio Viola e Alessandro Profumo nel nuovo consiglio d'amministrazione in primavera. Deboli anche Bper (-1,6%), Intesa (-1,36%), Unicredit (-1,02%) e Banco Popolare (-0,99%). In rialzo invece Ferragamo (+1,71%), Fca (+1,4%), Saipem (+1,39%) e Yoox (+1,11%). Scivola Carige (-3,44%) dopo uno stop al ribasso.

10.00 - PIAZZA AFFARI FRENA. Piazza Affari ha azzerato il rialzo dell'apertura dopo circa mezz'ora (Ftse Mib -0,12% a 19.037 punti). Frenano Mps (-2,21%), Tenaris (-1,3%) e Buzzi (-1,43%). Giù anche Eni (-0,48%), Intesa (-0,32%) e Bpm (-0,09%), mentre tengono Unicredit (+0,09%) e Ubi (+0,58%). Positive Gtech (+1,48%), Ferragamo (+1,1%), Exor (+0,74%), Fca (+1,13%), Cnh (+0,98%) e Campari (+0,5%) insieme ad Atlantia (+0,78%) dopo lo scioglimento del patto di Sintonia. Sospese in attesa di nota Aeroporto Firenze e Sat.

9.43 - BENE ATENE. La Borsa di Atene ha aperto in rialzo, registrando un +0,43%, con l'Indice Athex a 878,45 punti.

9.20 - PARIGI IN RIALZO. La Borsa di Parigi ha aperto in rialzo: l'indice Cac 40 ha guadagnato lo 0,77% a 4.282,39 punti.

9.20 - LONDRA POSITIVA. Apertura in rialzo per la Borsa di Londra, con l'indice Fste 100 che è avanzato dello 0,38% a 6.490,44 punti.

9.17 - GUADAGNI A FRANCOFORTE. La Borsa di Francoforte ha avviato le contrattazioni in rialzo dello 0,92% con l'indice Dax che segna 9.901 punti.

9.18 - AEROPORTI FIRENZE E SAT SOSPESE. Le azioni ordinarie di Aeroporto di Firenze e di Sat (Aeroporto Galileo Galilei di Pisa) sono state sospese in Piazza Affari in attesa di un comunicato. Lo ha reso noto Borsa Italiana.

9.11 - MILANO PARTE BENE. Avvio di seduta positivo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha segnato un rialzo dello 0,55% a 19.157 punti. Positive Saipem (+1,68%), Ferragamo (+1,4%) e Banco Popolare (+1,09%), fiacche Snam (-0,05%) e Tenaris (-0,08%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati