Economia 19 Dicembre Dic 2014 1419 19 dicembre 2014

Stipendi contrattuali vicini al minimo storico

A novembre l'aumento è dello 0,1% rispetto a ottobre. Nel pubblico dal 2010 al 2013 persi 6 punti di potere d'acquisto.

  • ...

La produzione industriale Nel 2014 la variazione delle retribuzioni contrattuali si attesterà all'1,3%, il livello più basso dall'inizio delle serie storiche nel 1982. Lo affermano i responsabili dell'indagine Istat che ha diffuso i dati di novembre: +0,1% su mese e +1,1% su anno. L'andamento delle retribuzioni contrattuali dei dipendenti pubblici (che hanno subito il blocco dei rinnovi) confrontato con l'inflazione, rivela che dal 2010 al 2013 sono stati persi oltre 6  punti percentuali in termini di potere d'acquisto. E' probabile un recupero nel 2014,  grazie alla bassa inflazione. In questo caso la perdita di potere di acquisto si ridurrebbe a circa 5 punti percentuali. A novembre 2014 la quota dei dipendenti in attesa di un rinnovo contrattuale è del 55,6% nel totale dell'economia e del 42,7% nel settore privato. L'attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è in media di 36,3 mesi per l'insieme dei dipendenti e di 20,8 mesi per quelli del settore privato.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso