Economia 22 Dicembre Dic 2014 1720 22 dicembre 2014

Piazza Affari chiude in rialzo: +0,48%

  • ...

Borsa Milano Ripresa della settimana molto cauta per Piazza Affari che si è mossa sostanzialmente insieme alle altre Borse europee, tutte in timida crescita: l'indice Ftse Mib ha chiuso in rialzo dello 0,48% a 19.074 punti, l'indice Ftse All Share in aumento dello 0,47% a quota 20.172. MPS IN CALO PERDE IL 6,8%. Le ipotesi di una nuova ondata di accantonamenti per Mps e i timori che la Bce possa chiedere a Carige un aumento di capitale superiore ai 700 milioni preventivati hanno ancora affossato i due titoli, che hanno nuovamente ritoccato i loro minimi storici. La banca toscana, più volte fermata in asta di volatilità, ha chiuso in calo del 6,8% a 0,464 euro con un minimo in corso di seduta di 0,457, l'istituto genovese ha ceduto il 4,5% finale a quota 0,0549. Molto debole anche la Banca popolare Etruria e Lazio (-6,7%), in leggero calo Bpm (-0,7%). BENE BANCARI E FINANZIARI. Tra i finanziari limata dello 0,1% Generali, nel settore del credito forti Bper (+3,6%), Mediolanum (+2%), Intesa (+1,8%) e Ubi (+1,5%). Negli altri settori sugli scudi Autogrill (+3,6%) e Moncler (+3%), negative Finmeccanica (-1,6%), Saipem (-1,3%), Telecom (-1,1%) ed Eni, che ha perso un punto percentuale. SPROFONDA SEAT. Tra i titoli a minore capitalizzazione Seat è sprofondata per effetto del maxi-aumento di capitale riservato ai creditori, che diventano così soci al 99,75%, azzerando (allo 0,25%) il peso degli attuali azionisti. Il titolo, spesso fermato in asta di volatilità, ha segnato un calo finale dell'89% a 0,0022 euro. Male la Roma dopo il turno di campionato (-5%), forte tra i gruppi editoriali Mondadori (+3%).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso