Saldi 130102121330
ACQUISTI 31 Dicembre Dic 2014 1030 31 dicembre 2014

Saldi, spesa di 336 euro a famiglia

Al via il 3 gennaio, tranne in Basilicata e Campania. Ne approfitterà un italiano su due.

  • ...

Una vetrina promuove i saldi.

Ogni famiglia spenderà 336 euro per abbigliamento, calzature ed accessori. Lo stima Confcommercio. Secondo cui un italiano su due approfitterà degli sconti di inizio anno. È in calo, però, del 7,3% sul 2014 la propensione dei consumatori ad acquistare in saldo, con una flessione che raggiunge quasi il 20%, negli ultimi 5 anni. Gli sconti medi, stima Federazione Moda Italia, saranno almeno del 40%.
La spesa complessiva dedicata agli sconti invernali si assesterà così intorno ai 5,3 miliardi di euro.
«SALDI ANTICIPATI SOLO NEL 2015». L'Ufficio studi Confcommercio ricorda che il via ai saldi «è anticipato solo per quest'anno al 3 gennaio, ad eccezione di Basilicata, Campania che partiranno il 2 gennaio».
Ma anche questa volta, secondo il presidente di Federazione Moda Italia e Vice Presidente Confcommercio, Renato Borghi, «non rappresenteranno la via d'uscita per il dettaglio moda. Rimane vivo, tuttavia», ha sottolineato, «l'appeal delle vendite di fine stagione nel settore abbigliamento, calzature, pelletteria, accessori, articoli sportivi e tessile per la casa».
«SCELTI PRODOTTI DI QUALITÀ MA ACCESSIBILI». Per Borghi si conferma «la tendenza degli acquisti nei negozi tradizionali e di una scelta sempre più orientata al prodotto di qualità ad un prezzo accessibile».
Le intenzioni di acquisto, secondo quanto ha fatto sapere la Confcommercio, si concentreranno su capi di abbigliamento, calzature e accessori, al quarto posto l'intimo, seguito da articoli sportivi, pelletteria e biancheria per la casa.

Correlati

Potresti esserti perso