Borsa 140525224737
MERCATI 12 Gennaio Gen 2015 0900 12 gennaio 2015

Borsa, Piazza Affari e spread: live del 12 gennaio 2015

Milano positiva: +0,95%. Cala lo spread Btp-Bund a 133 punti.

  • ...

Seduta nervosa, ma alla fine positiva, per la Borsa lunedì 12 gennaio. Milano e gli altri listini europei sono risultati inizialmente appesantiti dai titoli dell'energia e delle materie prime. Ma nel pomeriggio Piazza Affari ha recuperato chiudendo a +0,95% a 18.349 punti.
SPREAD IN CALO. Lo spread tra Btp e Bund ha chiuso poco mosso segnando 133 punti. Il rendimento del titolo decennale si attesta all'1,81%.
DEBOLE L'ASIA. Deboli le Borse di Asia e Pacifico. Con Tokyo chiusa per festività a dettare la linea è stata Shanghai che ha accusato un calo di oltre un punto e mezzo.

18.51 - SAIPEM, VIETATE VENDITE ALLO SCOPERTO. Consob ha vietato le vendite allo scoperto sul titolo Saipem nella seduta di martedì 13 gennaio. Il 12 la società ha perso in borsa quasi il 10% precipitando ai minimi degli ultimi dieci anni.

18.33 - SPREAD A 133. Chiusura poco mossa per lo spread Btp/Bund che ha segnato 133 punti. Il rendimento del decennale italiano è arrivato all'1,81%.

17.41 - MILANO CHIUDE IN RIALZO A +0,95%. Seduta positiva per la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib ha chiuso in aumento dello 0,95% a 18.349 punti.


16.14 - MILANO NERVOSA: -0,3%. Finale di seduta molto nervoso per tutte le Borse europee, appesantite dai titoli dell'energia e delle materie prime, e anche per Piazza Affari: l'indice Ftse Mib cede lo 0,3% tra forti oscillazioni, con Saipem che cede il 10%, Tenaris, Banco popolare e Bper sospese in asta di volatilità. Carige cede il 9%, Mps tre punti, mentre tengono le banche maggiori. Sempre bene Cnh, Pirelli e Atlantia, che salgono oltre il 2%.

14.50 - STOP AL RIBASSO PER SAIPEM. Nuovo scivolone di Saipem in Borsa. Il titolo della società, già pesante in mattinata, è andato incontro a un nuovo stop per troppo ribasso, in asta di volatilità, dopo aver toccato un minimo a 7,34 euro. Pesa la flessione del prezzo greggio oltre che i dati sul calo nell'ultima settimana dei pozzi di petrolio e gas attivi negli Usa.

13.30 - BORSE EUROPEE IN POSITIVO. Borse europee in positivo a metà seduta con l'indice d'area Stoxx 600 che guadagna oltre un punto percentuale. Anche i futures su Wall Street sono in rialzo. Tra le singole Piazze viaggiano spedite Parigi (+1,62%), Francoforte (+1,61%) e Madrid (+1,44%).
Poco mossa, invece, Londra (+0,3%). A livello settoriale lo slancio maggiore arriva da auto, chimica, costruzioni e tecnologici. A Milano (+1,03%) resta l'evidenza di Mediaset (+2,97%) e di contro il calo di Saipem (-6,77%).

12.47 - MILANO RESTA POSITIVA. piazza Affari, a metà giornata, viaggia spedita: Ftse Mib +1,05% a 18.370 punti.
A guidare i rialzi è Mediaset (+3,65%) e si confermano positive anche Atlantia (+3,39%) e Autogrill (+3,26%). Soffrono, invece, Saipem (-6,27%) e Tenaris (-1,2%) con il nuovo calo del greggio e la flessione del numero di pozzi attivi per l'estrazione.
Tra i bancari, oggetto di un report di Ubs, cedono Mps (-1,24%), Bper (-1,27%). Male Carige (-8%) con Consob che chiede l'annullamento del bilancio 2013.

12 - ASTA VOT 12 MESI, NUOVI MINIMI. Nuovo minimo storico per i rendimenti del Bot annuale da 8 miliardi di euro collocato in asta dal Tesoro. I titoli sono stati ceduti a tassi dello 0,243% contro lo 0,42% della precedente operazione di dicembre. Il rapporto copertura (bid to cover) è pari a 1,57.

11.20 - PIAZZA AFFARI SCATTA CON L'EUROPA. Scatto per Milano e il resto delle Borse europee (lo stoxx 600 guadagna quasi un punto). Piazza Affari, con il Ftse Mib, sale dell'1,25% a 18.404 punti.
A guidare la corsa è Autogrill (+3,97%), seguita da Luxottica (+3,03%) e Atlantia (+2,94%). Valorizzate dagli acquisti anche Mediaset (+2,91%), St (+2,37%), Exor (+2,37%) e Fca (+2,12%).
Sempre sotto pressione Saipem (-6,20%) e tra i bancari Mps (-1,83%) e Carige (-7,05%). Lo spread tra btp e bund è sotto i 135 punti.

10.40 - VECCHIO CONTINENTE IN RIALZO. Parte bene la settimana per le Borse europee con l'indice d'area Stoxx 600 che guadagna mezzo punto: cauta Londra (+0,2%) mentre la migliore è Madrid (+0,81%).
In assenza di dati macro si guarda alla le conclusioni (ma non la sentenza) mercoledì dell'avvocatura generale Ue sulle operazioni Omt. Piazza Affari, dopo un buon avvio, lima con il Ftse Mib a +0,25%.
Maglia nera è Saipem (-5%) finita anche in asta così come, tra i bancari, Carige (-9,9%). Vendite anche su Mps -2,44%).

10.00 - MILANO AUMENTA I GUADAGNI. Parte di slancio la settimana per Piazza Affari. Il Ftse Mib sale dello 0,86% a 18.333 punti. In evidenza sul listino principale Atlantia (+2,84%: secondo il Sole 24Ore quando sarà ultimata la cessione di una quota di minoranza di Adr, il gruppo cercherà un partner anche per Autostrade).
Bene anche Autogrill (+2,3%), Luxottica (+2,15%) e Fca (+2,12%). Tra i bancari venite su Mps (-1,66%) e per Carige (-5,32%) con il bilancio 2013 sotto la lente di Consob. In asta Saipem.

9.35 - ATENE APRE IN RIALZO (+0,26%). La Borsa di Atene apre in rialzo, registrando un +0,26%, con l'Indice Athex a 781,61 punti.

9.30 - POSITIVA FRANCOFORTE (+0,51%). Apertura in rialzo per la Borsa di Francoforte: nei primi scambi l'indice Dax guadagna lo 0,51% a 9.697,43 punti.

9.25 - LONDRA GUADAGNA LO 0,26%. Apertura con il segno più per la Borsa di Londra. Nei primi scambi l'indice Ftse 100 guadagna lo 0,26% a 6.518,32 punti.

9.20 - PARIGI A +0,52%. Apertura in rialzo per la Borsa di Parigi, con l'indice Cac 40 che nei primi scambi avanza dello 0,52% a 4.200,83 punti.

Correlati

Potresti esserti perso