Economia 16 Gennaio Gen 2015 1225 16 gennaio 2015

Expo, sbarcano 5mila imprese sarde

  • ...

Circa cinquemila imprese sarde dell'agroalimentare e del tipico-tradizionale si proporranno a 20 milioni di "clienti" di tutto il mondo. E' il progetto di Confartigianato Sardegna e della società Ideas, con il supporto della Regione Sardegna, per l'Expo sull'alimentazione a Milano. Fare rete, avere visibilità, creare una piattaforma di vendita ed essere pronti per distribuire i prodotti in tutto il mondo. Le imprese, artigiane e non, produttrici di pane, pasta, dolci, formaggi, olio e vino ma anche tappeti, tessuti, legno, sughero e gioielli, lavoreranno in "rete" e sfrutteranno l'opportunità di essere presenti a una manifestazione di caratura mondiale, attraverso una serie di attività che si svilupperanno a Milano e nel perimetro della Fiera. L'ATTIVITA' DI PROMOZIONE. Per sei mesi le imprese potranno proporre i prodotti con eventi-degustazione nei locali, ristoranti e negozi sardi di Milano, con una intensa attività di promozione della qualità della vita della Sardegna, mediante totem multimediali e una piattaforma di vendita on-line e una per gli incontri e le vendite tradizionali. Tutto questo con l'obiettivo di incontrare compratori di Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Belgio, Stati Uniti, Cina, Giappone, Brasile, Emirati Arabi, Qatar, e di altri Paesi. Il segretario di Confartigianato Cagliari, Pietro Paolo Spada, ha presentato sia l'iniziativa, sia le esigenze e le opportunità delle imprese sarde, sottolineando come l'Expo sia una eccezionale occasione per incontrare un notevole numero di visitatori e di compratori: "Le piccole e medie imprese hanno la necessità di essere organizzate e guidate durante la manifestazione e soprattutto, quando questa chiuderà. Per questo Confartigianato è pronta a partecipare con tutte le aziende di prodotti di primissima qualità e che rappresentino il vero 'viver bene' della Sardegna". Spada ha anche ricordato come il progetto Expo2015 sia l'inizio di un percorso che porterà le imprese, passando per l'Expo2017 in Kazakistan, a Dubai con l'Expo2020. L'iniziativa ha avuto il plauso anche del presidente della Camera di Commercio di Cagliari, Giancarlo Deidda, che per l'occasione ha in cantiere un progetto speciale, dedicato in particolare ai produttori dell'agroalimentare: l'obiettivo è anche quello di inserire i vini e le eccellenze della terra nei menù della ristorazione italiana, affiancando alle pietanze un bicchiere di vino.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso