Chiusura Borsa 120821141150
MERCATI 20 Gennaio Gen 2015 0916 20 gennaio 2015

Borsa, Piazza Affari e spread: live del 20 gennaio 2015

Seduta positiva per Milano: +0,91%. Differenziale Btp-Bund stabile a 122.

  • ...

La borsa di Milano.

Seduta positiva per Piazza Affari, quella del 20 gennaio. L'indice Ftse Mib ha segnato in chiusura un rialzo dello 0,91% a 19.658 punti. Positive Bper (+4,7%), Pirelli (+1,35%) e Unicredit (+1,4%). Segno meno invece per Luxottica (-1,64%), Autogrill (-0,22%) e Bpm (-0,51%).
SPREAD A QUOTA 122. Lo spread tra Btp e Bund ha viaggiato stabile sui valori di chiusura del giorno precedente a 122 punti, con un rendimento all'1,66%.

17.33 - MILANO CHIUDE A +0,91%. Seduta positiva per la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib ha chiuso in aumento dello 0,91% a 19.658 punti.

15.53 - EUROPA POCO MOSSA, MILANO +0,8%. Poche scosse sulle Borse europee, che restano tutti in crescita, dall'avvio positivo di Wall street dopo il lungo ponte: Milano sale dello 0,8% con Mediaset in rialzo di oltre il 5% sulle indiscrezioni di stampa di un aumento dei listini pubblicitari da Pasqua. Sempre molto bene le popolari: il Banco sale del 5%, Bper del 4,7% mentre Mps è in crescita del 2,8%. Con la debolezza del petrolio scivola Saipem (-2,4%), debole Tenaris (-1,4%), contiene le perdite Eni che perde mezzo punto.

14.16 - EUROPA BRILLANTE, MILANO +1,2%. Si confermano in rialzo le Borse europee, con i futures Usa positivi dopo il ponte lungo di Wall Street. Le attese per l'annuncio che la Bce potrebbe fare tra due giorni in tema di acquisto di titoli di Stato ed il balzo della fiducia degli investitori tedeschi (Zew) spingono i vari listini, da Madrid (+1,61%) a Parigi (+1,38%), da Milano (+1,2%) a Zurigo (+1%). Più caute Londra (+0,77%) e Francoforte (+0,28%). Acquisti sui bancari e sui petroliferi, nonostante l'ennesimo calo del greggio.

10.14 - PIAZZA AFFARI SI MANTIENE POSITIVA, +0,35%. Si portano sui livelli massimi dal 2008 le Borse europee in vista della decisione della Bce sul piano di acquisto di titoli di stato (Qe), attesa tra due giorni. Milano (Ftse Mib +0,35% 19.548 punti) è cauta, mentre Zurigo (+1,44%) guida la squadra seguita da Madrid (+0,7%), Parigi (+0,6%), Londra e Francoforte (+0,5% entrambe), positivi i futures Usa, in attesa dell'indice sull'edilizia. Acquisti sui bancari Mps (+3,7%), Banco Popolare (+3,7%), SogGen (+2,54%), Credit Suisse (+2,48%).

9.37 - EUROPA COL VENTO IN POPPA, MILANO +0,5%. Ancora vento in poppa sulle banche in Borsa (Ftse Mib +0,5% a 19.576 punti), da Mps (+2,84%) a Unicredit (+1,4%), mentre scivola Bpm (-1,9%), oggetto di prese di beneficio dopo il rally della vigilia. Il mercato aspetta il Consiglio dei ministri per capire l'intenzione del governo sul voto capitario e premia Bper (+1,98%) e Banco Popolare (+1,92%). In luce Mediaset (+1,6%), su ipotesi di aumento della raccolta e dei listini pubblicitari, bene Pirelli (+1,35%), effetto conti su Luxottica (-1,64%).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso