Economia 21 Gennaio Gen 2015 1335 21 gennaio 2015

Moda unita per il mercato cinese

  • ...

Per la prima volta insieme, Assocalzaturifici, Smi (Sistema Moda Italia) ed Emi (Ente Moda Italia), uniranno le forze per aggredire il mercato cinese presentandosi insieme alla Chic, la più importante fiera di moda italiana nel paese del dragone, illustrata oggi in una conferenza stampa a Shanghai. Nel padiglione del nuovissimo National Exhibition & Convention Center nel quartiere di Hongqiao a Shanghai, sotto il nome di "theMICAMshanghai & Italian Fashion@CHIC", con l'aiuto di Fiera Milano e dell'agenzia Ita (ex Ice), dal 18 al 20 marzo prossimi la Chic per la prima volta dopo 22 edizioni si sposta da Pechino a Shanghai, presentando nella capitale economica e della moda cinese il meglio del fashion, scarpe e accessori in pelle. Alla nuova Chic, sarà dedicata un'area di 100.000 metri quadrati, con la partecipazione di oltre 1.000 brand per oltre 110.000 visitatori. «E' un grande passo - commenta Claudio Pasqualucci, direttore dell'ufficio Ita di Shanghai - perché per la prima volta il sistema italiano della moda tutto insieme si presenta a questo importantissimo mercato. Questo in occasione anche della ricorrenza dei 50 anni delle nostre attività in Cina. Un risultato, la presenza congiunta di tutti questi attori, ottenuto grazie alla completa sinergia e cooperazione tra pubblico e privato. Il nostro governo - conclude Pasqualucci - tramite l'agenzia Ita, sostiene fortemente queste iniziative che rappresentano un nuovo approccio ad un mercato strategico per il nostro export, il cui trend positivo (più del 10% negli accessori e 15% nel settore scarpe) incoraggia l'attivazione di importanti attività promozionali». OLTRE MILLE MARCHI ALLA CHIC. Alla conferenza stampa di lancio della fiera era presente, tra gli altri, anche Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano, società che, tramite la sua controllata cinese Hfms, ha curato le prime tre edizioni di TheMicamShanghai in Cina, che si è accreditata come un punto di riferimento nel panorama fieristico orientale. «Il successo dell'iniziativa - spiega Pazzali - è rappresentato soprattutto dall'alta qualità che abbiamo sempre voluto nella fiera. Da molto tempo siamo attori principali e invochiamo una sempre maggiore interazione tra pubblico e privato perché solo con la vera attuazione del sistema paese, riusciremo ad affrontare al meglio i mercati. Fiera Milano in questo rappresenta un pioniere, con la sua presenza di successo in Cina da anni dove è punto di riferimento per diverse aziende in molteplici settori».

Correlati

Potresti esserti perso