Borsa 130502093718
MERCATI 22 Gennaio Gen 2015 0912 22 gennaio 2015

Borsa, Piazza Affari e spread live del 22 gennaio 2015

Milano (+2,44%) e listini europei positivi dopo il quantitative easing Bce. Differenziale Btp-Bund a 110 punti.

  • ...

Operatori di Borsa al lavoro.

Ridono le borse europee dopo la scelta sul quantitave easing annunciata da Mario Draghi. L'annuncio dell'acquisto di titoli di Stato da parte della Bce ha regalato un netto segno più ai listini continentali. Piazza Affari ha chiuso le contrattazioni in progresso del 2,44%.
Pià contenuti ma comunque sopra il punto percentuale, i rialzi degli altri listini con la sola eccezione di Zurigo: Francoforte +1,3%, Parigi +1,5% e Londra +1%.
SPREAD A 110: SUI MINIMI DAL 2010. Chiude la seduta sui minimi dal 2010 lo spread tra il Btp e il Bund tedesco. Il differenziale di rendimento scende a 110 punti base col tasso sul titolo decennale al nuovo minimo storico dell'1,54%.
BORSE ASIATICHE POSITIVE. Mercati azionari asiatici e dell'area del Pacifico tendenzialmente positivi ma senza variazioni di rilievo in attesa dell'annuncio delle decisioni della Bce: Tokyo è salita dello 0,28% con l'euro vicino ai minimi da 11 anni contro lo yen, Hong kong in rialzo di circa mezzo punto. Toniche anche le Borse cinesi, Sydney è cresciuta dello 0,49% mentre Seul registra una limatura dello 0,02%.

18.11 - LO SPREAD CHIUDE A 110, SUI MINIMI DAL 2010. Chiude la seduta sui minimi dal 2010 lo spread tra il Btp e il Bund tedesco dopo l'annuncio del presidente della Bce, Mario Draghi, sul piano di Qe. Il differenziale di rendimento scende a 110 punti base col tasso sul titolo decennale al nuovo minimo storico dell'1,54%.

18.02 - FRANCOFORTE CHIUDE POSITIVA: +1,3%. La Borsa di Francoforte chiude in rialzo con l'indice Dax che segna +1,3% a 10.435,6 punti.

18.02 - PARIGI TERMINA IN NETTO RIALZO: +1,5%. La Borsa di Parigi chiude in deciso rialzo dopo il lancio del Qe della Bce. L'indice Cac 40 ha guadagnato l'1,5% a 4.552,8 punti.

17.59 - LONDRA CHIUDE IN PROGRESSO: +1%. Chiude in progresso la Borsa di Londra con l'indice Ftse 100 che segna +1% a 6.796,6 punti.

17.35 - MILANO CHIUDE IN RIALZO DEL 2,44%. La Borsa di Milano chiude in rialzo del 2,44% e l'indice Ftse Mib si porta a 20.469 punti.

17.17 - EUROPA IN RIALZO, MILANO +2,42. I mercati azionari europei viaggiano tutti in deciso rialzo a meno di mezzora dal finale di seduta. Milano è in progresso ora del 2,42%, con Bper in crescita del 5,46%, Mps del 3,51% e Unicredit del 3,43%. Fca intanto sale del 2,90% superando gli 11 euro. A livello europeo l'indice Euro Stoxx avanza dell'1,80%, mentre Londra sale dell'1,14%, Francoforte dell'1,37% e Parigi del l'1,74%. Giù Zurigo (-0,40%). Lo spread del Btp sul Bund è sugli 112 punti.

16.29 - WALL STREET RECUPERA. Wall Street torna positiva. Il Dow Jones sale dello 0,29% a 17.606,29 punti, il Nasdaq avanza dello 0,31% a 4.682,77 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,18% a 2.035,80 punti.

16.25 - ATENE CHIUDE IN RIALZO: +1,14. La Borsa di Atene ha chiuso in rialzo registrando un +1,14%, con Indice Generale a 791,80 punti.

15.55 - MILANO +1,33%, CRESCONO LE BANCHE. La Borsa di Milano sotto i massimi di seduta al termine della conferenza stampa del governatore della Banca centrale europea Mario Draghi. L'Ftse Mib avanza dell'1,33%. Gli acquisti sono spalmati sui bancari, con Bper in progresso del 3,91%, Unicredit del 2,53%, Mps del 2,61%, Bpm dell'1,92%, mentre resta sostenuta Saipem (+3,52%). in negativo titoli del lusso, con Tod's (-2,07%), Ferragamo (-2,11%), Moncler (-1,51%) e Yoox (-0,88%). Tra le popolari, sospesa al rialzo l'Etruria.

15.54 - WALL STREET GIRA IN NEGATIVO: -0,34%. Wall Street ha girato in negativo. Il Dow Jones ha perso lo 0,34% a 17.499,14 punti, il Nasdaq lo 0,43% a 4.648,37 punti, mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0,21% a 2.027,97 punti.

15.37 - WALL STREET APRE POSITIVA. Wall Street apre in territorio positivo. Il Dow Jones sale dello 0,39% a 17.625,75 punti, il Nasdaq avanza dello 0,55% a 4.695,07 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,4% a 2.041 punti.

15.17 - BORSE EUROPEE IN CRESCITA: MILANO +1,34%. Le Borse europee sono tutte in rialzo sulla scia dell'annuncio dell'acquisto di asset da parte della Banca centrale europea. Londra ha guadagnato lo 0,78%, Parigi +1,07%, Francoforte è salita dello 0,57%. Milano, dopo essere arrivata a guadagnare più del 2,8%, ha rallentato il passo facendo segnare +1,34%.

14.47 - SPREAD A 107 PUNTI. Lo spread Btp-Bund fa segnare un netto calo da 115 a 107 punti dopo le parole del presidente della Bce, Mario Draghi. Il rendimento del decennale italiano scende all'1,634%.

14.45 - MILANO ACCELERA: +2,81%. La Borsa di Milano ha accelerato con le parole del presidente della Bce Mario Draghi sugli acquisti di titoli dell'istituto centrale, con l'indice Ftse Mib in rialzo del 2,81%.

12.45 - MILANO IN RIALZO DEL 2,81%. La Borsa di Milano sta accelerando dopo le prime parole del presidente della Bce Mario Draghi, che ha annunciato l'acquisto di titoli di Stato da parte dell'istituto di Francoforte. L'indice Ftse Mib è in rialzo del 2,81%.

12.15 - SPREAD BTP-BUND A 115 PUNTI. Viaggia sui minimi lo spread tra il Btp e il Bund tedesco a qualche ora dalla conferenza stampa del presidente della Bce Mario Draghi. Il differenziale segna 115 punti base con il tasso sul titolo decennale all'1,69%.

11.55 - MILANO CRESCE A +0,7%. Le Borse europee aspettano le decisioni della Bce senza particolare tensione muovendosi poco sopra o sotto la parità, con Milano (Ftse Mib +0,7%) e Madrid (+0,6%) che appaiono le migliori sostenute da qualche acquisto sui titoli di Stato italiani e spagnoli. In Piazza Affari molto bene Saipem (+7%) dopo le ipotesi di un nuovo progetto per il gasdotto South stream, sempre sospesa (+20% teorico) la popolare Etruria e Lazio. bene Bper (+3%) e Mediaset (+2%), Debole Tod's, che cede il 2%.

10.45 - BANCHE, CORRONO LE POPOLARI. Partenza a due velocità per le banche popolari in Piazza Affari: Etruria e Lazio è sospesa al rialzo con un aumento teorico del 14%, la Popolare dell'Emilia Romagna sale del 2,5%, seguita da Carige (+2,2%), una cassa di risparmio che potrebbe essere coinvolta nei processi di aggregazione del settore avviato dal decreto del governo. Positiva Mps (+1%) mentre Bpm, Ubi e Banco popolare che si muovono sulla parità.

10.01 - EUROPA INCERTA, MILANO +0,5%. Mercati azionari europei senza una direzione precisa nella prima ora di contrattazioni in attesa dell'annuncio delle decisioni della Bce: Milano sale dello 0,5% ed è la migliore insieme a Madrid. In leggerissimo rialzo Londra, sulla parità Parigi, poco sotto Francoforte e Amsterdam. In calo di mezzo punto Zurigo, bene Atene (+1%). Qualche tensione sui titoli di Stato europei, tutti con i rendimenti in leggero rialzo.

9.25 - MILANO POSITIVA (+0,4%). Partenza in rialzo per Piazza Affari che, come tutte le Borse europee, attende le decisioni della Bce: dopo i primi scambi l'indice Ftse Mib sale dello 0,4%, con Saipem che recupera il 3,7% dopo i recenti scivoloni. Bene anche Enel (+1%), mentre le banche popolari dopo un avvio positivo si mostrano incerte (Banco -0,9%, Bpm -0,6%) insieme a Mps, che si muove sulla parità. Tutto il settore del credito appare comunque un po' in tensione, con Intesa e Mediobanca limate di qualche frazione.

9.20 - PARIGI INIZIA INVARIATA. La Borsa di Parigi apre invariata con l'indice Cac 40 a 4.486,76 punti.

9.15 - LONDRA APRE STABILE (+0,05%). Avvio di seduta stabile per la Borsa di Londra. L'indice Ftse-100 segna +0,05% a 6.731,48 punti.

9.10 - FRANCOFORTE POCO MOSSA (-0,05%). Apertura poco mossa per la Borsa di Francoforte. L'indice Dax segna -0,05% a 10.293,57 punti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso