Economia 22 Gennaio Gen 2015 1239 22 gennaio 2015

eBay taglia 2.400 posti di lavoro

  • ...

ebay eBay ha avviato un progetto di ristrutturazione che prevede il taglio di 2.400 posti di lavoro, pari al 7% circa dell’intero organico, in vista dello scorporo di PayPal in programma per fine anno. La società statunitense di e-commerce ha inoltre rivelato l’ingresso in Cda di tre nuovi membri, l’avvio dell’esame delle possibile alternative per la valorizzazione della divisione eBay Enterprise e un accordo con l’investitore attivista per una sorta di tregua nella battaglia in corso. Icahn, dopo essere riuscito a convincere i vertici della validità della proposta di scorporo di PayPal, e’ stato in grado anche di concordare con eBay l’ingresso di un suo rappresentante in Cda, Jonathan Christodoro, e di limitare le azioni difensive che la stessa PayPal potrebbe implementare dopo lo spin-off per proteggersi da eventuali takeover. BUONI I DATI DEL SITO DI VENDITE ON LINE. EBay ha anche reso noti i risultati del quarto trimestre che mostrano ancora una volta un maggior contributo alla crescita del fatturato da parte di PayPal e di eBay Enterprise rispetto al business core dei marketplace per il commercio elettronico. I ricavi del business core sono infatti saliti dell’1% a 2,33 miliardi, mentre PayPal ha visto un aumento del’18% a 2,16 miliardi e eBay Enterprise del 9% a 443 milioni. I ricavi totali sono pertanto aumentati dell’8,6% a 4,92 miliardi e l’utile netto da 850 milioni a 936 milioni. Per il 2015 eBay prevede vendite tra 18,6 e 19,1 miliardi, contro i 20 miliardi delle previsioni degli analisti.

Correlati

Potresti esserti perso