Economia 22 Gennaio Gen 2015 0830 22 gennaio 2015

Toyota la più venduta anche nel 2014

  • ...

Per il terzo anno consecutivo Toyota si è aggiudicata nel 2014 il primato delle vendite mondiali tra i costruttori automobilistici, battendo sul filo di lana il gruppo Volkswagen che ha conservato il secondo posto, seguito da General Motors che si è confermata terza. Il colosso nipponico ha comunicato di aver consegnato lo scorso anno 10,23 milioni di veicoli (+3%), contro i 10,14 milioni del gruppo di Wolfsburg (+4,2%), che ha superato per la prima volta il target dei 10 milioni raggiungendo questo traguardo con 4 anni di anticipo rispetto alla data prevista del 2018. La principale delle 'big three' di Detroit ha invece venduto 9,92 milioni di veicoli (+2%), registrando comunque un anno record. NEL 2015 IPOTESI SORPASSO DEI TEDESCHI SUI GIAPPONESI. Ma il sorpasso di Volkswagen su Toyota al top della classifica mondiale, che in molti avevano dato già per scontato, potrebbe diventare realtà nel 2015. La casa giapponese infatti ha detto di attendersi di vendere quest'anno 10,15 milioni di veicoli, con un calo dell'1% sul 2014 e ad appena 10 mila veicoli di distanza da quei 10,14 milioni di veicoli che il gruppo Volkswagen ha già piazzato lo scorso anno. Causa principale del calo di vendite previsto nel 2015 dalla casa nipponica è il Giappone dove Toyota prevede una flessione del 9% a 2,1 milioni di veicoli, mentre le vendite fuori dal mercato domestico dovrebbero crescere del 2% superando gli 8 milioni. Prevista in flessione anche la produzione 2015 sul mercato domestico (-6% a 3,97 milioni di veicoli), mentre a livello globale Toyota si attende un incremento dell'1% a 10,21 milioni di unità, guidato da una robusta domanda dagli Stati Uniti. IL MERCATO USA SOLLEVA TOYOTA. Gli Usa sono stati cruciali per Toyota anche nel 2014 con una crescita delle vendite del 6%, mentre in Cina e Brasile le consegne sono salite rispettivamente del 13% e del 10%. Toyota ha conquistato il primato delle vendite globali nel 2008, sorpassando General Motors che lo deteneva da oltre 70 anni. Dopo averlo mantenuto saldo fino al 2010 lo ha però dovuto cedere nuovamente alla casa di Detroit nel 2011 a causa dei danni subiti dagli impianti di produzione dopo lo tsunami abbattutosi sul Giappone. Una tragedia da cui Toyota si è però risollevata dopo un anno conquistando nuovamente la leadership nel 2012 e mantenendola fino al 2014.

Correlati

Potresti esserti perso