Ricchi 141015084325
ANALISI 26 Gennaio Gen 2015 1515 26 gennaio 2015

Ricchezza, da dove arriva l'1% dei 'paperoni' mondiali

Nel globo ci sono circa 47 milioni di super ricchi: 2,3 giungono dall'Italia. Ben 18 dagli Usa.

  • ...

Il rapporto Oxfam del 19 gennaio aveva sconcertato il mondo: nel 2016 l'1% della popolazione sarà più ricco del restante 99.
E della crescente diseguaglianza nel mondo si è parlato molto al recente World Economic Forum di Davos.
Ma da dove arrivano i 'paperoni' mondiali, che sono circa 47 milioni di persone?
DATI DI CREDIT SUISSE. Secondo un'analisi della Bbc bisogna partire da una ricerca della banca Credit Suisse, che ha stimato la ricchezza complessiva delle famiglie mondiali nel 2014 a 263 trilioni di dollari.
Dell'1% dei paperoni fanno parte ovviamente miliardari come Bill Gates, Warren Buffett e Mark Zuckerberg.
Gli altri, in totale, hanno una ricchezza di 798 mila miliardi di dollari.

La distribuzione dell'1% dei 'paperoni' mondiali nel globo.


SUL PODIO USA E GIAPPONE. Nella distinzione geografica sono emerse diverse sorprese.
Di questo 1% di persone 18 milioni vivono negli Usa, il Paese con più membri del 1% rispetto a qualsiasi altro, quattro milioni in Giappone e 3,5 milioni in Francia.
Ma nella top ten c'è anche l'Italia, che può vantare 2,3 milioni di 'supericchi'.
Davanti a lei ci sono Regno Unito e Germania ma surclassiamo Paesi big come Cina e Canada.
Altri 7, 7 milioni di 'paperoni' sono invece sparpagliati tra oltre 28 Paesi.
IN SVIZZERA RECORD PRO CAPITE. Il paese con la percentuale più elevata della sua popolazione nel 1% pro capite è la Svizzera.
Uno su 10 a Ginevra e dintorni ha un patrimonio di 800 mila dollari circa.
Ma il rapporto di Credit Suisse lascia implicite molte questioni.
Non viene soppesato per esempio il costo effettivo delle merci in ogni Paese.
A Londra con mezzo milione di sterline si potrebbe acquistare un monocale nel centro della capitale inglese ma in altri Paesi con la stessa cifra si potrebbe comprare una vera e propria reggia.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso