Confindustria 140725132831
ECONOMIA 28 Gennaio Gen 2015 1800 28 gennaio 2015

Confindustria: «Con petrolio, cambi e Qe spinta del 2,1% al Pil»

Il Centro studi degli industriali: «Il 2015 anno spartiacque per la recessione, anche Expo farà la sua parte».

  • ...

Sede di Confindustria.

Miglioramenti in arrivo pr l'economia italiana.
Secondo una nota del Centro studi di Confindustria «un minore prezzo del petrolio, euro più debole e calo dei tassi a lunga scadenza» legato alle misure di Quantitative easing della Bce, «assieme al più vivace commercio mondiale, tendono ad alzare il Pil del 2,1% del 2014 e di un altro 2,5% nel 2015».
«2015 SPARTIACQUE DA RECESSIONE». Per l'economia italiana «il 2015 si sta sempre più annunciando come l'anno spartiacque, perché termina la lunga e profonda recessione iniziata nel 2008 e tornano le variazioni positive per Pil e occupazione».
Secondo il Centro studi queste variazioni positive «si riveleranno molto superiori alle previsioni correnti, anche a quelle più recenti».
Tra i fattori interni, anche Expo «darà un apporto non marginale».

Correlati

Potresti esserti perso