Jyrki Katainen 150115091058
ECONOMIA 28 Gennaio Gen 2015 1535 28 gennaio 2015

Grecia, Katainen: «Impegni non cambiano, no a scorciatoie»

Il vicepresidente della Commissione Ue: «Per risolvere i problemi dobbiamo proseguire su percorso sostenibile».

  • ...

Il vicepresidente della Commissione Ue, Jyrki Katainen.

Dopo l'apertura di Alexis Tsipras sulla rinegoziazione del debito è arrivata la replica della Commissione Ue.
Sulla Grecia «non si cambia linea», dopo le elezioni «restano gli stessi impegni presi dal governo verso i cittadini Ue e vanno rispettati», ha detto il vicepresidente Jyrki Katainen.
«Pronti a collaborare, ma le elezioni non hanno cambiato la situazione economica», ha aggiunto
«A RISCHIO UNIONE». Katainen ha ribadito che «in Europa dobbiamo tutti rispettare gli impegni presi, altrimenti non c'è più l'Unione e non c'è piú lo stato di diritto».
Ricordando di aver governato con una coalizione di sei diversi partiti, l'ex premier finlandese ha affermato che per uscire dalle contraddizioni «abbiamo trovato il metodo di fissare degli obiettivi pubblici che non possono essere mobili».
«NO A SCORCIATOIE». Il vicepresidente della Commissione Ue ha concluso spiegando che «per risolvere i problemi della Grecia non ci sono scorciatoie, dobbiamo proseguire su un percorso sostenibile, rafforzando la stabilità invece dell'instabilità».

Correlati

Potresti esserti perso