Economia 29 Gennaio Gen 2015 1805 29 gennaio 2015

Italia, ripartono export e immobiliare

  • ...

Si vede la luce in fondo al tunnel. L'economia italiana ha iniziato a dare alcuni piccoli segnali positivi. A Confermarlo è il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che su Twitter ha scritto: «Segnali di ripresa timidi, ma interessanti. La macchina si è finalmente riaccesa». Come riportato dal Corriere della Sera, la Banca d'Italia aveva già parlato di una crescita superiore alle stime, e l'Istat ha registrato la fiducia dei consumatori più alta degli ultimi sei mesi. IN CRESCITA I MUTUI. Tra i dati positivi, alcuni tra i più incoraggianti arrivano dal mercato immobiliare. Tra luglio e settembre le compravendite sono salite del 3,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre i mutui hanno fatto segnare un + 13,9%. Va sottolineato però che buona parte di questi mutui è in realtà la sostituzione di un prestito con uno nuovo, a tassi più convenienti. Per quanto riguarda l'industria, la ripresa è lenta ma c'è. La variazione della produzione è stata del +0,3% a gennaio rispetto a dicembre. E nel corso dell'anno il Prodotto interno lordo dovrebbe salire dello 0,7%. BOOM DEI CARBURANTI. Una spinta di questo tipo è arrivata anche grazie al crollo del prezzo del petrolio, e di conseguenza della benzina. A dicembre il consumo di carburante in Italia è aumentato del 4,2% rispetto al mese precedente. Mentre per l'energia la situazione rimane problematica. Perché risente indirettamente delle fluttuazioni del prezzo del petrolio, e nel 2014 la domanda è scesa del 2,1% rispetto all'anno precedente.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso