Assopopolari 150204192932
BANCHE 4 Febbraio Feb 2015 1900 04 febbraio 2015

Assopopolari, su Spa obbligatoria «dubbi di costituzionalità»

Nel consiglio di amministrazione critiche alla «forzosa conversione» dettata dalla riforma del governo Renzi.

  • ...

Il board di Assopopolari si è riunito il 4 febbraio a Milano per discutere della riforma del governo che prevede la conversione delle banche popolari in Spa.

Nella sede milanese di Bper si è tenuta il 4 febbraio la riunione del consiglio di amministrazione di Assopopolari chiamata a valutare le proposte del comitato dei saggi per l'autoriforma delle banche cooperative in risposta al decreto legge che impone la trasformazione delle dieci maggiori banche in società per azioni. La commissione, formata dagli esperti Angelo Tantazzi, Piergaetano Marchetti e Alberto Quadrio Curzio, ha sollevato «dubbi di legittimità costituzionale» in merito alla «forzosa conversione in Spa» delle banche prevista dall'esecutivo Renzi.
ASSOPOPOLARI: «DISPONIBILE AL CONFRONTO COL GOVERNO».In una nota comunque Assopopolari ha reso noto di confermarsi «disponibile ad un confronto con il governo nella speranza di contribuire all'individuazione di una soluzione condivisa».
All'interno dell'associazione «on ci sono divisioni», ha dichiarato Luigi Sartoni della Bp Valconca, lasciando il consiglio di amministrazione.

Correlati

Potresti esserti perso