Borsa 140525224737
MERCATI 6 Febbraio Feb 2015 0956 06 febbraio 2015

Borsa, Piazza Affari e spread: live del 6 febbraio 2015

Milano chiude in calo a -0,28%. Atene a -1,97%. Differenziale tra Btp e Bund a quota 120.

  • ...

Operatori in Borsa davanti ai monitor.

Ancora un ribasso per Piazza Affari nella seduta del 6 febbraio. L'indice Ftse Mib ha perso lo 0,28% a 20.760 punti.
Anche la Borsa di Atene ha chiuso la settimana con un nuovo segno meno. L'indice Ase ha segnato un calo dell'1,97%. Ancora sotto pressione le banche delle quali, dopo che la Bce ha chiuso i rubinetti dei finanziamenti, Goldman Sachs ha abbassato i voti. Alpha Bank ha ceduto l'11,7%, National Bank of Greece l'11,4%, Eurobank Ergasias il 9,4 per cento.
SPREAD A QUOTA 120. Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco archivia la settimana a 120 punti base, col tasso sul titolo a 10 anni all'1,57%. Il differenziale della Grecia sale a 940 punti base col rendimento dei titoli ellenici al 9,77%.

17.47 - MILANO CHIUDE IN RIBASSO: -0,28%. Piazza Affari chiude in ribasso. L'indice Ftse Mib ha perso lo 0,28% a 20.760 punti.

17.26 - ATENE ANCORA IN CALO: -1,97%. La Borsa di Atene chiude la settimana con un nuovo ribasso. L'indice Ase segna un calo dell'1,97%. Ancora sotto pressione le banche delle quali, dopo che la Bce ha chiuso i rubinetti dei finanziamenti, Goldman Sachs ha abbassato i voti. Alpha Bank ha ceduto l'11,7%, National Bank of Greece l'11,4%, Eurobank Ergasias il 9,4 per cento.

15.03 - MILANO SULLA PARITÀ. Piazza Affari azzera le perdite e ondeggia sulla parità con il Ftse Mib che segna un -0,04% a 20.808 punti. A dare slancio ai listini sono i bancari con Mps che guadagna il 4,62%, seguita da Bpm (+2,17%) e Bper (+1,78%). Bene anche l'energia con Saipem (+1,71%). Si confermano, invece, le vendite su Telecom (-2,6%) dopo che Fossati è sceso sotto la soglia del 2 per cento. Male anche Yoox (-2,1%), Luxottica (-1,815) e Wdf (-1,69%).

13.04 - EUROPA FIACCA: -0,5%. Prosegue in calo la seduta delle Borse europee mentre ad Atene sembrerebbe essersi placata la pioggia di vendite (-0,78%). I mercati Ue cedono circa mezzo punto percentuale con Francoforte maglia nera (-0,83%). Perdite contenute anche su Milano (0,38%). Peggior titolo di Piazza Affari è Telecom Italia che scende del 2,49% dopo il forte disimpegno di Fossati nell'azionariato. Debole anche Fca (-1,3%); in ordine sparso i bancari mentre Mps (+2,7%) e le popolari recuperano quota.

11.12 - PIAZZA AFFARI IN CALO. Oscilla e poi gira in calo Piazza Affari, cauta come tutte le borse europee in attesa del 'job report' dagli Usa. L'indice Ftse Mib cede lo 0,3% con le banche però che resistono in terreno positivo. Bpm guadagna l'1,78%, Mps l'1,95%, Banco Popolare lo 0,73%, Unicredit lo 0,64 per cento. Bene Finmeccanica che sale dello 0,5 per cento. Pesante Fca (-2,2%). Giù Eni (-0,7%) e Telecom (-1,07%).

10. 00 - ATENE APRE IN RIALZO. Ad Atene la Borsa apre in rialzo. L'Athex Composite Share Price Index sale dello 0,45% a 823 punti. The FTSE/Athex 20, il listino che rappresenta le 20 società a maggiore capitalizzazione, sale dello 0,73 per cento.

9.52 - FRANCOFORTE PERDE LO 0,49%. La borsa di Francoforte perde in avvio lo 0,49% con l'indice Dax a 10.851,83 punti.

9.41 - L'EUROPA APRE IN CALO. Avvio in calo sui listini in Europa della seduta di scambi azionari. È sempre la Grecia a catalizzare l'attenzione e le attese per le mosse del primo ministro Alexis Tsipras a preoccupare. Oggi si guarda anche ai dati Usa, in particolare al report mensile sull'occupazione. Londra intanto cede lo 0,42%, Parigi lo 0,45% e Milano, dopo un avvio positivo, scivola in calo dello 0,11%.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso