Borsa 130716093918
MERCATI 11 Febbraio Feb 2015 0914 11 febbraio 2015

Borsa, Piazza Affari e spread live dell'11 febbraio 2015

Attesa per Eurogruppo e vertice di Minsk. Milano chiude a -0,77%. Ancora giù Atene: -4,1%. Differenziale Btp-Bund stabile a 130 punti.

  • ...

Indici di Borsa.

Seduta incerta per Piazza Affari l'11 febbraio. Nel giorno dell'Eurogruppo, dal quale sono attese indicazioni sul dossier Grecia, l'indice Ftse Mib ha segnato una flessione dello 0,36%.
La Borsa di Milano chiude in calo dello 0,77% in una seduta, quella del 11 febbraio, all'insegna dell'attesa per l'esito dell'Eurogruppo sul debito greco e del vertice a Minsk sull'Ucraina.
Effetto bilanci sui titoli delle banche, con Unicredit maglia nera del listino e in calo del 3,46%. Intesa avanza dello 0,39%, Bper dello 0,99% e Bpm dell'1,05%. Ripiega Mediobanca (-1,21%) dopo il balzo della vigilia. UnipolSai lascia l'1,44%. Corrono le utility, dopo la Consulta sulla Robin Tass: Snam sale del 2,96%.
ATENE A -4,02%, EUROPA DEBOLE. Anche le altre Borse europee hanno chiuso la giornata in calo frazionale. Atene ha terminato in calo del 4,02% portandosi a 793 punti. Deboli Francoforte (-0,02%), Parigi (-0,35%) e Londra (-0,16%).
SPREAD STABILE. Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco si mantiene stabile in area 130 punti base (129) col tasso sul decennale del Tesoro all'1,65%. Il differenziale della Grecia segna 989 punti base col rendimento dei bond ellenici al 10,25%.
MERCATI ASIATICI CAUTI. Mercati azionari asiatici senza una direzione precisa: Tokyo ha chiuso in calo dello 0,3%, Hong Kong in ribasso dello 0,7%. Leggermente positive le Borse cinesi così come Seul, che ha segnato un rialzo finale di mezzo punto.

17.35 - PIAZZA AFFARI CHIUDE NEGATIVA: -0,77%. La Borsa di Milano chiude in calo e l'indice Ftse Mib segna una perdita dello 0,77% a 20.565 punti.

15.10 - MILANO -0,36%, PEGGIORA ATENE A -4,1%. Le Borse europee proseguono in calo frazionale. A Milano l'indice Ftse Mib cede lo 0,36%. Peggiora invece ancora Atene, in calo ora del 4,17%. A Milano Unicredit lascia il 2,73%, Eni l'1,88%, Telecom l'1,65%. In testa al listino Terna (+3,78%) e Snam (+3,49%).

13.20 - MILANO PIATTA, ATENE -3,7%. L'asta dei Bot al nuovo minimo storico e il principale dato macroeconomico Usa della giornata (le richieste di ipoteche in calo del 9%) non hanno mosso le Borse europee, che a metà giornata si trovano di poco sotto la parità: la peggiore è Madrid che cede lo 0,8%, Milano si mantiene praticamente invariata rispetto a ieri mentre Amsterdam guadagna quasi mezzo punto. In Piazza Affari spiccano Terna (+4%), Snam ed Enel green power (+3%) e Bpm (+2,5%) mentre Ubi cede l'1% ed Eni l'1,4%.

11.12 - NUOVO MINIMO ASTA BOT. Nuovo minimo storico per i rendimenti del Bot annuale collocato in asta dal Tesoro. I titoli sono stati ceduti a tassi dello 0,209% contro lo 0,243% della precedente operazione di gennaio. Il rapporto copertura (bid to cover) è pari a 1,84.

10.49 - EUROPA INCERTA, ATENE -3,5%. Per i mercati azionari del Vecchio continente è un avvio di giornata attorno alla parità in attesa dell'Eurogruppo dal quale sono attese indicazioni anche sul dossier Grecia: la peggiore è Madrid che cede lo 0,5%, Parigi lo 0,4%, Milano e Londra sono invariate rispetto a ieri, Amsterdam sale di circa mezzo punto. Sempre debole Atene (-3,5%), in Piazza Affari Terna e Snam salgono del 3%, Finmeccanica cede un punto e mezzo.

Correlati

Potresti esserti perso