Juncker 150129124223
CASO 13 Febbraio Feb 2015 1614 13 febbraio 2015

Grecia, Juncker: «Siamo lontani da un accordo»

Il presidente dela Commissione Ue: «Compromesso distante, Atene deve arrivare al pareggio di bilancio».

  • ...

Il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker.

Sul rebus greco la soluzione è ancora dai contorni incerti.
La sensazione, dopo l'Eurogruppo interlocutorio dell'11 febbraio, è stata confernata dalle parole di Jean-Claude Juncker: «L'Unione Europea e la Grecia sono lontane dal raggiungere un accordo».
Secondo quanto ha riportato Bloomberg il presidente della Commissione europea ha spiegato che si è molto distanti da «ciò che potrebbe essere chiamato un compromesso politico».
«Affronteremo le divergenze tra le opinioni dell'Eurogruppo e i piani del governo greco», ha aggiunto Juncker, sottolineando però che la Grecia «dovrebbe chiedere un prolungamento del programma di salvataggio e che per Atene è fondamentale arrivare al pareggio di bilancio».
AL VIA LAVORI DI EX TROKA. Intanto è cominciato il lavoro tra tecnici greci e i funzionari delle tre istituzioni che componevano la Troika, nome che dal 12 febbraio è stato dismesso.
Secondo quanto fanno sapere fonti dell'Eurogruppo, l'obiettivo del confronto è trovare le aree comuni dell'attuale programma europeo e di quello proposto dai greci, per avere un terreno comune su cui lavorare all'Eurogruppo del 16 febbraio.
«Entro lunedí ci aspettiamo le differenze tra i piani, solo cosí possiamo capire le distanze e vedere i limiti del negoziato», hanno fatto sapere le fonti.
USA, SOSTEGNO A TSIPRAS. Il segretario al Tesoro americano, Jack Lew, ha telefonato al primo ministro greco, Alexis Tsipras, per esprimere il sostegno degli Usa alla Grecia e auspicando un esito positivo dei negoziati in corso fra il governo di Atene e i partner dell'Eurozona.

Correlati

Potresti esserti perso