Economia 18 Febbraio Feb 2015 1044 18 febbraio 2015

Scivola l'utile di Credit Agricole: -6,8%

  • ...

Utile netto in calo del 6,8% a 2,34 miliardi di euro nel 2014 per Credit Agricole SA, nonostante un risultato operativo netto in aumento di oltre il 54% a 2,552 miliardi. PESA LA PARTECIPAZIONE IN BANCO ESPIRITO SANTO. Sui conti dell'istituto francese pesa in particolare una perdita da 708 milioni nel secondo semestre legata alla partecipazione nella banca portoghese Banco Espirito Santo. In calo del 23,9% il costo del rischio, a 2 2,04 miliardi di euro. Il margine di intermediazione SA è aumentato dell'1,1% rispetto al 2013, a 15,853 miliardi di euro, incremento che beneficia anche dela rivalutazione dei titoli della Banca d'Italia, registrato nel contributo della controllata italiana Cariparma. Sul fronte della capitalizzazione, il common equity tier 1 di Credit Agricole SA è del 10,4% al 31 dicembre 2014, in aumento di 30 punti base rispetto al terzo trimestre e di 190 punti rispetto alla fine del 2013. Il tasso di leva è del 4,2%. Alla luce di questi risultati, il consiglio d'amministrazione proporrà un dividendo di 0,35 euro per azione, analogo a quello versato nello scorso esercizio. Per l'insieme del gruppo Credit Agricole, che comprende l'entità quotata Credit Agricole SA e le Casse regionali, il 2014 si è chiuso con un utile netto di 4,92 miliardi di euro, e un common equity tier 1 al 13,1%.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso