Ilva 141201081900
CRISI 20 Febbraio Feb 2015 1710 20 febbraio 2015

Ilva, oltre 4 mila esuberi: al via confronto con i sindacati

Dialogo con le rappresentanze: l'obiettivo è ridurre il numero dei lavoratori destinati alla solidarietà.

  • ...

Una veduta dall'alto dell'Ilva.

Sono 4.459 gli esuberi comunicati dall'Ilva alle rappresentanze sindacali unitarie in seguito alla chiusura di alcuni impianti per i lavori Aia, a partire dal contestuale fermo degli altiforni 1 e 5.
Ora parte il confronto con i sindacati per ridurre il numero massimo di lavoratori destinati alla solidarietà, in scadenza a fine febbraio.
MOLTI LAVORATORI COINVOLTI. La platea di lavoratori interessati è così suddivisa: 1.228 dell'area fusoria, 1.815 laminazione e tubifici, 1.416 all'area servizi, staff e manutenzione.
In un documento l'azienda ha spiegato che «la fermata potrà invece essere totale e completa, sia pure per periodi parziali, per tutti gli altri reparti alimentati dalle produzioni dell'area a caldo dello stabilimento di Taranto».
In questa condizione si prevede che, «sulla base degli andamenti delle richieste di mercato, sarà necessario effettuare temporanee fermate parziali o anche totale di tutti gli impianti dell'area a caldo, con inevitabile emergere di esuberi strutturali».
Il numero si 4.459 esuberi è ancora provvisorio e sarà sottoposto all'attenzione delle organizzazioni sindacali.
L'azienda ha rimarcato comunque la necessità di ricorrere al «contratto di solidarietà difensivo» a far data dal 2 marzo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso