Economia 23 Febbraio Feb 2015 1930 23 febbraio 2015

Piazza Affari ha chiuso in rialzo +0,56%

  • ...

Piazza Affari a Milano Piazza Affari ha chiuso in rialzo di circa mezzo punto percentuale, in sintonia con le altre borse europee, rassicurate dall'accordo raggiunto per l'estensione degli aiuti alla Grecia.  La scorsa settimana i ministri delle Finanze della zona euro hanno raggiunto un accordo di massima per estendere di quattro mesi il programma di bailout, scongiurando una crisi di liquidità che avrebbe potuto provocare l'uscita di Atene dalla zona euro. L'indice FTSE Mib ha terminato la seduta in rialzo dello 0,56%, l'Allshare è salito dello 0,52%. Volumi per un controvalore di 3,4 miliardi di euro. L'indice europeo FSTEurofirst segna +0,57%, toccando i massimi degli ultimi sette anni.  A2A è il miglior titolo del listino principale (+6,24%), con il mercato che guarda favorevolmente alla conclusione del collocamento del restante 3% del capitale da parte dei comuni principali soci della utility, Milano e Brescia, perché elimina l'effetto "overhang" sul titolo. CORRE FINMECCANICA. Finmeccanica segna un balzo del 6,2% sulle indiscrezioni di un Cda convocato per domani sulla cessione di Ansaldo STS e AnsaldoBreda. Ansaldo Sts cede lo 0,17%. Nuovo balzo per Mps (+4,12%) in un mercato soddisfatto per l'approvazione dell'aumento di capitale e le rettifiche di bilancio annunciati l'11 febbraio. Dalla seduta successiva è partito il rally del titolo, con oltre un terzo del capitale passato di mano. Rialzo di oltre l'11% per Banca Carige, che attende luce verde dall'Unione europea al piano di ricapitalizzazione. BENE FCA. Tonica World Duty Free sulla scia delle indiscrezioni di stampa secondo le quali la svizzera Dufry sarebbe in trattative avanzate per acquistare la maggioranza della società. Bene Fiat Chrysler. Aiuta la stampa che torna a parlare di Ipo Ferrari, per la quale sarebbe in corso il beauty contest delle banche di investimento. Tenaris perde il 2,6%. Centrale Latte Torino mette a segno un altro +8,98% sulla scia dell'annuncio del progetto non vincolante di fusione con Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno.

Correlati

Potresti esserti perso