Soldi 150112073200
FISCO 24 Febbraio Feb 2015 0743 24 febbraio 2015

Evasione, il tetto al contante salirà a 3 mila euro

Contro il 'nero' arrivano anche scontrini, registri Iva e fatture digitali.

  • ...

Un dipendente di banca al lavoro.

Il governo sta pensando a una nuova evoluzione tecnologica per combattere l'evasione fiscale. Allo studio del Consiglio dei ministri ci sono nuove misure da applicare per i pagamenti.
In particolare, secondo quanto riportato da Repubblica, le novità, che potrebbero già essere discusse venerdì 27 febbraio, sono l'introduzione della fattura elettronica e l'eliminazione dello scontrino cartaceo.
CONTROLLO ONLINE DELL'ERARIO. Andranno in soffitta nel giro di tre-quattro anni fatture, ricevute e scontrini fiscali cartacei ma anche i registri Iva e quelli dei clienti-fornitori, finalizzati a eventuali controlli del Fisco. Sostituiti da nuovi formati digitali, condivisi sul modello cloud, che permetteranno così all'Agenzia delle entrate di controllare i trasferimenti di denaro.
IN PENSIONE GLI SCONTRINI. Gli scontrini dovrebbero iniziare a sparire a partire dal 2017: i registratori di cassa andranno sostituiti, e per favorire questo cambiamento, il governo ha previsto un credito d'imposta di 100 euro.
Le nuove misure tecnologiche per il fisco dovrebbero dare nuovi strumenti per la lotta all'evasione. Per questo sarebbe allo studio l'allargamento delle maglie per l'uso del contante, che dovrebbe passare da 1.000 a 3 mila euro.
ARRIVA IL 730 PRECOMPILATO. Tra le novità anche il 730 precompilato. Al via il conto dalla rovescia. Individuati i contribuenti destinatari: saranno ilavoratori dipendenti e pensionati, che lo scorso anno hanno presentato il 730 (o il modello Unico con le caratteristiche del 730).

Correlati

Potresti esserti perso