Ilva Fabrizio Arcangelo 141028151649
AZIENDA IN CRISI 24 Febbraio Feb 2015 1540 24 febbraio 2015

Ilva, taglio agli esuberi: da 4.459 a 4.074

Intesa coi sindacati. Diminuito il numero massimo di contratti di solidarietà chiesti dall'azienda.

  • ...

Uno stabilimento dell'Ilva.

Intesa tra sindacati e azienda per ridurre il numero di esuberi all'Ilva di Taranto
Rispetto alla richiesta avanzata martedì scorso 17 febbraio dall'Ilva, è sceso da 4.459 a 4.074 il numero massimo di lavoratori che, a partire dal 2 marzo, è previsto usufruiscano dei contratti di solidarietà.
La Fim Cisl ha comunicato che l'accordo è stato raggiunto nel vertice di martedì 24 febbraio nel confronto tra il management e i rappresentanti dei metalmeccanici.
Nel febbraio del 2014 l'intesa prevedeva un numero massimo di 3.550 lavoratori, ma in realtà solo in 1600-1700 sono stati fermi contemporaneamente.
PRODUZIONE ABBASSATA DA 30 MILA A 11 MILA E 800 TONNELLATE. DI ACCIAIO. L'Ilva aveva già comunicato che in forza del nuovo assetto di marcia dovuto sia alla crisi del comparto siderurgico sia agli interventi di ambientalizzazione, «la produzione giornaliera sarà di circa 11.800 tonnellate al giorno di acciaio rispetto alle 30 mila tonnellate al giorno in pieno assetto produttivo. La contestuale fermata di Afo1 e Afo5 - ha spiegato l'azienda - porterà inevitabilmente a una ridotta alimentazione dei reparti a valle dello stabilimento di Taranto e delle altre unità produttive».

Correlati

Potresti esserti perso