Borsa 130402092133
MERCATI 25 Febbraio Feb 2015 0914 25 febbraio 2015

Borsa, Piazza Affari e spread live del 25 febbraio 2015

Piazza Affari chiude in calo: -0,96%. Giù anche Atene, che perde l'1,59%. Volano Mediaset e RaiWay (+9%).

  • ...

Indice di Borsa.

Borsa di Milano in calo nella seduta del 25 febbraio. Piazza Affari ha chiuso cedendo lo 0,96% a 21.937 punti. Calo anche per Atene, che ha chiuso con l'indice Ase che perde l'1,59 per cento.
VOLA RAI WAY. In rialzo Mediaset dopo l'annuncio dell'opa lanciata dalla controllata Ei Towers su RayWay (quest'ultima vola a +9%). Bene anche Wdf per la quale i Benetton hanno già ricevuto manifestazioni di interesse.
SPREAD A 113 PUNTI. Lo spread tra Btp e Bund ha chiuso in lieve rialzo a 113 punti base, col rendimento del decennale del Tesoro all'1,45%. Il differenziale della Grecia sale a 827 punti base dai 799 punti del 24 febbraio, col tasso all'8,59%.
ASIA CONTRASTATA. Flettono sul finale, dopo una seduta vissuta in gran parte in rialzo, le borse asiatiche. Il presidente della Fed Janet Yellen ha indicato come improbabile un aumento dei tassi di interesse prima di metà anno e questo ha dato slancio agli indici ma la volatilità è rimasta alta e a Tokyo (-0,10%) hanno prevalso le vendite. Hong Kong ha ceduto lo 0,09% mentre Sydney ha chiuso in rialzo dello 0,3%.

18.19 - RAI WAY IN BORSA A +9,4%. Rai Way sugli scudi in Borsa dopo l'offerta di acquisto e scambio di Ei Towers. A Piazza Affari il titolo ha segnato un balzo del 9,46% a 4,05 euro viaggiando verso il prezzo di 4,50 euro per azione al quale viene valorizzata la società nell'offerta annunciata dalla società delle torri controllata da Mediaset.
Ha chiuso, invece, con un +5,26% a 48 euro Ei Towers mentre il gruppo del Biscione, a sua volta, è in rialzo dell'1,35% a 4,05 euro.

17.36. MILANO CHIUDE A -0,96%. Piazza Affari chiude in calo. Il Ftse Mib cede lo 0,96% a 21.937 punti.

16.58 - ATENE CHIUDE IN CALO. La Borsa di Atene, dopo la corsa della vigilia, chiude in calo con l'indice Ase che perde l'1,59 per cento. Ancora una volta pesanti le banche: Piraeus lascia sul terreno il 13,1% e National Bank l'11,3 per cento.

16.17 - WALL STREET GIRA IN NEGATIVO. Gira in negativo la Borsa di New York: 'indice Dow Jones cede lo 0,07% a 18.195,64 punti, lo S&P 500 perde lo 0,18% a 2.111,66 punti mentre il Nasdaq Composite segna -0,02% a 4.967,31 punti.

16.04 - EUROPA DEBOLE, MILANO -1,08%. Le Borse europee proseguono deboli con l'indice d'area Stoxx 600 che cede un quarto di punto. Ad incidere le vendite su banche ed auto, quest'ultime sulla crescita degli utili di Axa. Tra le diverse Piazze Atene è la peggiore (-1,86%) seguita da Milano (-1,08%) con Mediobanca che perde il 2,9%. Londra cede lo 0,5%, Parigi lo 0,3%.

15.31 - WALL STREET APRE IN RIALZO. Apertura in rialzo per Wall Street, con il Dow Jones che sale dello 0,51 per cento, a 18.209,19 punti, il Nasdaq che sale dello 0,14 per cento, a 4.968,12 punti, e il lo S&P 500 che sale dello 0,28 per cento, a 2115,48 punti.

15.16 - MILANO PEGGIORA: -0,9%. Piazza Affari peggiora (Ftse Mib -0,90% a 21.950 punti) con le banche. Mps perde il 3,03% e a seguire Ubi (-2,78%), Bpm (-2,68%), Mediobanca (-2,23%). Sul fronte opposto del listino acquisti su Telecom (+1,67%). Sempre in rialzo Rai Way (+9,4%), dopo l'offerta di acquisto e scambio di Ei Towers (+5,42%), già appoggiata dall'azionista Mediaset (+1,4%). Exor segna un +0,6% dopo che ha confermato di valutare la vendita della controllata Cushman & Wakefield mentre Fca perde il 2%.

11.23 - MILANO PROSEGUE A -0,51%. La Borsa di Milano è in calo e cede lo 0,51%. Van giù le banche con Bper (-2,75%), Ubi (-2,30%), Banco Popolare (-1,87%) e Mediobanca (-1,57%). Sotto i riflettori Rai Way (+14,2%), dopo l'offerta di acquisto e scambio di Ei Towers (+6%), già appoggiata dall'azionista Mediaset (+1,6%). Exor guadagna l'1,1% dopo che ha confermato di valutare la vendita della controllata Cushman & Wakefield, anticipata da notizie di stampa. Fca cede lo 0,80%.

11.12 - ASTA BOT 6 MESI, TASSO AI MINIMI. Il Tesoro ha collocato tutti i 7 miliardi di Bot semestrali in offerta, con tassi in discesa al nuovo minimo storico dello 0,09% dallo 0,16% dell'asta di gennaio. Sale il rapporto fra domanda e offerta a 1,81 da 1,74 precedente.

9.43 - EUROPA INCERTA. Seduta incerta sulle borse europee, dove gli indici oscillano. Londra cede lo 0,23%, Madrid e Milano sono fanalini di coda con un calo dello 0,4% mentre Parigi (+0,04%) e Francoforte tengono (+0,09%). Da segnalare il rialzo dell'euro sul dollaro e il rendimento del decennale in calo sia per la Germania che per Italia e Spagna.

Correlati

Potresti esserti perso