Apple Datagate Snowden 130617113746
AZIENDE 25 Febbraio Feb 2015 1149 25 febbraio 2015

Maximulta ad Apple per violazione dei brevetti

La casa di Cupertino deve pagare oltre mezzo miliardo di dollari alla società Smartflash. Ma annuncia ricorso.

  • ...

La sede della Apple a Cupertino.

Una maxi multa da oltre mezzo miliardo di dollari per Apple.
Una giuria texana ha condannato la casa di Cupertino a versare 532,9 milioni a Smartflash, società specializzata nel dare in licenza brevetti, per aver usato senza permesso, nel software iTunes, tre invenzioni brevettate. La società aveva chiesto 852 milioni di dollari di danni, mentre Apple, che ha annunciato ricorso, aveva quantificato il danno in 4,5 milioni. Oltre che alla Mela, Smartflash ha fatto causa a Samsung, Google e Amazon.
APPLE: «STA SFRUTTANDO I NOSTRI BREVETTI». «Smartflash non fa prodotti, non ha dipendenti, non crea posti di lavoro, non ha una presenza negli Stati Uniti e sta sfruttando il nostro sistema di brevetti per cercare royalty sulla tecnologia che Apple ha inventato», ha dichiarato Kristin Huguet, un portavoce del gigante della Mela, secondo quanto riportato da Bloomberg. «Ci siamo rifiutati di pagare questa azienda per le idee che i nostri dipendenti hanno trascorso anni ad innovare, e sfortunatamente non c'è stata data altra scelta che intraprendere questa lotta attraverso il sistema giudiziario».
CAUSA ANCHE AL RIVALE SAMSUNG. Società texana fondata nei primi anni del 2000 dall'inventore Patrick Racz, Smartflash ha fatto causa per violazione di brevetti anche al primo rivale di Apple nel settore degli smartphone, la coreana Samsung, ad Amazon e a Google. Quest'ultima sta tentando di far spostare il caso dal Texas a una corte della California.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso