Economia 2 Marzo Mar 2015 1215 02 marzo 2015

Disoccupazione 12,7%, record negativo

  • ...

Nuovi dati sconsolanti sul lavoro in Italia. Nel 2014 il tasso di disoccupazione è salito al 12,7% dal 12,1% del 2013. Lo ha reso noto l'Istat, specificando che il dato annuale è il massimo mai registrato dal 1977. Lieve miglioramento, invece, a inizio 2015. Il tasso di disoccupazione a gennaio è pari al 12,6%. Dopo il calo di dicembre, il primo mese dell'anno ha registrato un'ulteriore diminuzione dello 0,1%, tornando sullo stesso livello di 12 mesi prima. OCCUPATI +0,6% SULL'ANNO. Gli occupati a gennaio sono stati 22 milioni e 320 mila, sostanzialmente invariati rispetto a dicembre (+11 mila), ma in aumento dello 0,6% su base annua (+131 mila). Il tasso di occupazione è salito al 55,8%, 0,1 punti percentuali in più su base congiunturale e 0,3 punti su base annua. GIOVANI, SENZA LAVORO IL 42,7% NEL 2014. Inoltre il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) è sceso a gennaio 2015 al 41,2% dal 41,4% di dicembre 2014. Si tratta del minimo da agosto 2013 (40,8%), ovvero da 17 mesi a questa parte. Nel corso del 2014 il tasso di disoccupazione giovanile è invece salito di 2,6 punti percentuali, arrivando al 42,7%. Si va dal 32,7% del Nord al 55,9% del Mezzogiorno. Il picco assoluto è per le giovani donne del Sud (58,5%).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso