Keqiang Cina 150305065444
ECONOMIA 5 Marzo Mar 2015 0655 05 marzo 2015

Cina, obiettivo di crescita 2015: +7%

È il dato più basso dal 1990 a oggi. Aumentano le spese militari (+10%): tensione nei vicini asiatici.

  • ...

Il premier cinese, Li Keqiang.

Cina, avanti piano. Nel suo rapporto presentato davanti agli oltre 3 mila delegati dell'Assemblea nazionale del popolo di giovedì 5 marzo, il premier Li Keqiang ha fissato l'obiettivo di crescita del Dragone: nel 2015 Pechino ha deciso di puntare al 7%, il dato più basso dal 1990 a oggi. Il tasso di inflazione ideale è stato indicato da Li nel 3%.
SPESE MILITARI +10%. Davanti all'Assemblea nazionale del popolo, l'organo chiamato a discutere e approvare le decisioni prese in precedenza dai massimi dirigenti del Partito comunista cinese (Pcc), il premier ha spiegato che le spese militari del Paese aumenteranno del 10,1% nel 2015, portando il totale della spesa a circa 145 miliardi di dollari.
VICINI PREOCCUPATI. Si tratta del quinto anno consecutivo nel quale le spese per la difesa crescono ad un ritmo superiore al 10%.
Preoccupazioni per il rafforzamento militare della Cina, e in particolare della sua marina, sono stati espressi da alcuni Paesi vicini come Giappone, Vietnam e Filippine, con i quali Pechino ha in corso delle dispute territoriali.

Correlati

Potresti esserti perso