Ebook 120323212642
EDITORIA 5 Marzo Mar 2015 1207 05 marzo 2015

Ebook, bocciata l'iva ridotta in Francia e Lussemburgo

Lo ha stabilito la Corte Ue.  Accolti i ricorsi presentati della Commissione europea.

  • ...

Ebook.

La Corte di giustizia Ue ha bocciato l’Iva agevolata per gli e-book per Francia e Lussemburgo, che, contrariamente a quanto vale per i libri cartacei, non possono applicare un'aliquota ridotta.
La Commissione europea aveva chiesto ai giudici di Lussemburgo di dichiarare i due Paesi inadempienti perchè applicando un'aliquota Iva ridotta per gli ebook, sono venuti meno agli obblighi della direttiva Iva. La Corte Ue ha accolto così i ricorsi presentati della Commissione europea.
SOLO IL SUPPORTO FISICO È UN «BENE MATERIALE». La Corte «constata» che la normativa europea sull'Iva esclude ogni possibilità di applicare un'aliquota Iva ridotta ai «servizi forniti per via elettronica». Secondo la Corte, la fornitura di libri elettronici costituisce un servizio di questo tipo.
La Corte Ue «respinge l'argomento secondo cui la fornitura di libri elettronici costituirebbe una cessione di beni, e non un servizio. Infatti, solo il supporto fisico che consente la lettura dei libri elettronici può essere qualificato come 'bene materiale', ma un tale supporto non è presente nella fornitura dei libri elettronici».
VIETATE ALIQUOTE INFERIORI AL 5%. In particolare secondo la Corte Ue il Lussemburgo «non può applicare un'aliquota Iva super ridotta al 3% alla fornitura di libri elettronici». La normativa Ue sull'Iva vieta, in via di principio, le aliquote inferiori al 5%.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso