Economia 5 Marzo Mar 2015 1747 05 marzo 2015

Microcredito, ad aprile il click day

  • ...

Marina Calderone Microcredito per le imprese ai blocchi di partenza. Il click day per accedere ai fondi è previsto ad aprile. Il Ministero dello sviluppo economico ha messo sul tavolo 40 milioni di euro per il 2015 (30 dal Mise e 10 dal Movimento 5 Stelle) a favore di soggetti che non hanno tutte le garanzie per ottenere un prestito bancario. Tra questi sono comprese persone singole, società di persone, Srl semplificate, associazioni, cooperative per l’avvio o l’esercizio di attività di lavoro autonomo o di Microimpresa, società tra professionisti. Grazie all’intervento dello Stato questi soggetti, senza nessuna garanzia reale, potranno chiedere prestiti fino ad un massimo di 35 mila euro e restituirli in 7/10 anni. Un nuovo strumento per le Pmi che potrà essere utilizzato con l’ausilio dei Consulenti del lavoro i quali hanno avviato una campagna informativa dal titolo “Il Microcredito passa dai Consulenti del lavoro”. CALDERONE: ASSISTIAMO 1,2 MILIONI DI IMPRESE. L’iniziativa è stata presentata alla Camera dei deputati alla presenza della presidente del consiglio nazionale dei Consulenti del lavoro, Marina Calderone, e del vicepresidente della Camera dei deputati Luigi Di Maio. «Con l’avvio del Fondo per il Microcredito i cittadini italiani potranno avere dai Consulenti del lavoro tutte le informazioni necessarie per la compilazione della domanda, che pubblicheremo anche sul sito www.consulentidellavoro.it», ha detto ha spiegato Marina Calderone, presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, «assistiamo 1.250.000 piccole e medie e imprese e gestiamo quasi 8 milioni di rapporti di lavoro»,  «pertanto, gli studi dei nostri iscritti rappresentano un presidio funzionale al buon andamento della pubblica amministrazione». DI MAIO: GRAZIE AI CONSULENTI DEL LAVORO. «Il ruolo dei Consulenti del lavoro è fondamentale, perché senza di loro avremmo fatto poco», ha dichiarato il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, sottolineando come tutti quei soggetti svantaggiati che vorranno fare richiesta per il fondo troveranno negli studi dei Consulenti del Lavoro tutte le informazioni utili per realizzare concretamente e senza fretta la loro idea d’impresa. Ci sono, infatti, 30 giorni di tempo per verificare, con il loro aiuto, i requisiti necessari per effettuare la richiesta di finanziamento e per preparare la documentazione da presentare agli istituti di credito.

Correlati

Potresti esserti perso