Economia 5 Marzo Mar 2015 1203 05 marzo 2015

Pil, crescita zero nel quarto trimestre

  • ...

Cattive notizia per il Prodotto interno lordo italiano che ha registrato una crescita pari a zero nel quarto trimestre del 2014 rispetto al trimestre precedente. A dare conferma delle stime sul dato congiunturale diffuse a metà febbraio, rivedendole al ribasso su base annua (al -0,5% dal -0,3%) è stato l'Istat. Secondo cui il livello toccato è il più basso dallo stesso trimestre del 1999, ovvero da 15 anni. PIL SCESO DELLO 0,4%. Nel 2014 il Pil è quindi sceso dello 0,4%: il dato è stato corretto per gli effetti del calendario. L'Istituto ha ricordato che lo scorso anno ha avuto due giornate lavorative in meno rispetto al 2013: è il terzo anno in cui il Pil risulta in calo (dal 2012). ULTIMO SEGNO PIÙ NEL 2013. Rivedendo le serie storiche sul Pil con l'aggiornamento, l'Istat ha evidenziato un debole segno più, in termini congiunturali, (+0,1%), registrato nell'ormai lontano terzo trimestre del 2013. La lunga recessione ha quindi conosciuto una pausa durata però molto poco. Seguirono, infatti, un Pil piatto e diversi segni meno fino ad arrivare al nuovo stop alla recessione, confermato da una crescita zero nell'ultimo trimestre del 2014. RISALE LA SPESA DELLE FAMIGLIE. L'Istat ha poi precisato che la spesa delle famiglie continua la sua «lenta» risalita: nel quarto trimestre del 2014 segna, infatti un aumento dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,5% su base annua. Si tratta del sesto dato positivo in termini congiunturali.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso