Economia 6 Marzo Mar 2015 1011 06 marzo 2015

Lotta all'evasione, recuperati 727 milioni

  • ...

Guardia di Finanza Boom del gettito relativo alla lotta all'evasione. Nel mese di gennaio 2015 è stato «più che positivo» il gettito delle entrate tributarie derivanti dall'attività di accertamento e controllo, pari a 727 milioni di euro. Lo rende noto il Mef, calcolando un aumento del 58% (+267 milioni di euro), rispetto allo stesso mese dello scorso anno. ENTRATE -1,3% NEL 2014. Nel 2014 le entrate tributarie sono ammontate a 418.947 milioni, in calo di 5.686 milioni sul 2013 (-1,3%), a causa del calo delle imposte dirette (-3,4%) e dell'aumento delle imposte indirette (+1,2%). Nel confronto omogeneo al netto della maggiorazione Ires pagata da banche e assicurazioni nel 2013, c'è stato invece un aumento dello 0,2%. ENTRATE STABILI A GENNAIO 2015. Nel mese di gennaio 2015 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 32.863 milioni di euro, risultano sostanzialmente stabili rispetto allo stesso mese dell'anno precedente (-0,1%, pari a -48 milioni di euro). GETTITO IVA +1,9% NEL 2014. Nel 2014, il gettito Iva è aumentato dell'1,9% (+2.189 milioni di euro), con un rialzo del 2,2% per l'Iva sugli scambi interni (+2.195 milioni di euro). Sulla crescita influiscono sia l'aumento di un punto percentuale dell'aliquota Iva ordinaria dal 21 al 22% a partire dal primo ottobre scorso, sia gli effetti del pagamento dei debiti Pa. Resta stabile la componente dell'Iva sulle importazioni da Paesi extra-Ue, rispetto all'analogo periodo del 2013 (-6 milioni di euro).Il gettito Iva risulta a gennaio 2015 in calo del 3,3% (-164 milioni di euro) per effetto della flessione di entrambe le componenti relative agli scambi interni (-2% pari a -75 milioni di euro) e alle importazioni (-7,2% pari a -89 milioni di euro).

Correlati

Potresti esserti perso