Yanis Varoufakis Ministro 150224191700
DIALOGO 7 Marzo Mar 2015 1659 07 marzo 2015

Grecia, all'Eurogruppo sarà proposto di cambiare le modalità dei negoziati

Atene chiederà di sostituire la Troika con team di tecnici.

  • ...

Yanis Varoufakis, ministro delle Finanze greco, e Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo.

La Grecia è intenzionata a proporre all'Eurogruppo una revisione della procedura attraverso la quale negozia le riforme con l'Ue. «Non si discuterà delle riforme, ma della procedura», ha spiegato una fonte vicina alle trattative. Nella proposta sarebbero dei team tecnici a Bruxelles, anziché la Troika in Grecia, a fare i lavori preparatori prima delle riunioni dell'Eurogruppo.
TEAM TECNICI A BRUXELLES. Grecia e partner Ue, ha confermato a tal proposito il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis, «devono accordarsi sul processo attraverso cui le riforme saranno specificate, realizzate e valutate prima di andare all'esame dell'Eurogruppo». Questo percorso sarà «discusso dai team tecnici che s'incontreranno a breve a Bruxelles».
VOCI DI UN PRIMO OK DELL'EUROGRUPPO. Da Atene, intanto, sono trapelate indiscrezioni di un primo via libera al pacchetto greco di sette riforme. Secondo un funzionario del governo ellenico citato dalla Bloomberg, il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, avrebbe dato una prima risposta positiva alla lettera inviata da Varoufakis sulle riforme: fra queste l'ipotesi, che ha suscitato ironie, di reclutare studenti e turisti come ispettori del fisco 'sotto copertura', oltre a misure contro la «crisi umanitaria», una riforma amministrativa e una stretta sulla riscossione delle tasse.
VAROUFAKIS PRENDE LE DISTANZE. Tuttavia, lo stesso Varoufakis, da Venezia, dove ha partecipato alle riunioni Aspen, non ha accennato a una risposta positiva. «Dijsselbloem ha risposto alla mia lettera. Il problema non sono le riforme, che la Grecia vuole», ma piuttosto «accordarci sul processo cui cui le riforme saranno specificate, realizzate e valutate così da andare all'esame dell'Eurogruppo». La proposta del ministro è che «l'elaborazione e valutazione del programma di riforma del governo siano discusse da team tecnici che s'incontreranno presto a Bruxelles».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso