Grecia 150309221109
ECONOMIA 11 Marzo Mar 2015 1332 11 marzo 2015

Grecia, fonti Ue: la troika diventa 'Brussels Group'

Il negoziato tecnico cambia formato: a Ue-Bce-Fmi si affiancano i rappresentanti di Esm.

  • ...

Il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis.

Il negoziato tecnico che ricomincia a l'11 marzo a Bruxelles cambia formato: dalla troika (Ue-Bce-Fmi) si passa al 'Brussels Group' in cui alle tre istituzioni precedenti si affiancano anche i rappresentanti del fondo salva-stati Esm e della Grecia.
Lo si è appreso da fonti Ue, secondo le quali il premier Alexis Tsipras ha accettato il formato.
Si cerca un compromesso sulle riforme che consenta lo sblocco degli aiuti.
SALGONO I TASSI. Tutto mentre la lancetta corre verso le prossime scadenze, i tassi salgono, la Bce prende tempo e l'atmosfera politica resta rovente.
Il premier greco Alexis Tsipras torna alla carica contro la Germania da cui vuole il risarcimento dei danni della Seconda Guerra Mondiale, e il suo ministro della Giustizia minaccia di sequestrare i beni tedeschi in Grecia.
Sostituire il 'Brussels Group' alla Troika è stata un'idea europea che Tsipras ha subito accolto, avendo promesso ai suoi elettori che avrebbe mandato gli odiati controllori a casa per sempre.
CINQUE ISTITUZIONI. Ora il gruppo dei negoziatori è formato da cinque istituzioni: Commissione Ue, Bce, Fmi, Esm e governo greco.
Una nuova formazione che anticipa il progetto di Juncker di creare un organismo di controllo più democratico.
Quello che Tsipras non può dire e che, per aiutarlo, nemmeno a Bruxelles dicono ufficialmente, è che la vecchia Troika (Ue, Bce, Fmi) dal 12 marzo continuerà a lavorare anche ad Atene, perché il 'Brussels Group' ha bisogno di dati reali e affidabili raccolti sul posto.
Ma l'Ue ha assicurato il massimo riserbo sul loro lavoro: saranno solo 'anonimi' funzionari senza né grado né nome, perché la loro identità non sarà rivelata.
ANALISI PRECISA. Si vuole analizzare con esattezza buchi, entrate e uscite del bilancio si può capire che margine c'è per realizzare le riforme, e che tipo di misure è possibile adottare.
Ad esempio, se c'è spazio per il sostegno alla popolazione o se bisogna privilegiare quelle che fanno cassa come le privatizzazioni.
Per un accordo completo si dovrà attendere fine aprile.
PRONTO A SBLOCCARE PARTE DI AIUTI. L'Eurogruppo è disposto a sbloccare una parte di aiuti anche prima.
La liquidità è infatti in via di esaurimento, e Atene ha venduto l'11 marzo 1,3 miliardi di euro di titoli a 3 mesi indispensabili per finanziare la macchina pubblica.
Il tasso d'interesse, al 2,70%, è salito ai massimi dal marzo 2014.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso