Varoufakis 150220223028
ECONOMIA 12 Marzo Mar 2015 1433 12 marzo 2015

Grecia, la Bce alza la linea di credito Ela di altri 600 milioni

Lo scrive la stampa citando alcune fonti, secondo cui la somma è quella chiesta dalla banca centrale ellenica.

  • ...

Yanis Varoufakis, ministro delle Finanze greco.

La Banca centrale europea ha alzato di altri 600 milioni la linea di credito d'emergenza (Ela) alle banche greche.
Lo ha riferito Bloomberg, citando due fonti vicino alla vicenda, secondo cui la somma è quella richiesta dalla banca centrale greca. Francoforte rivedrà il tetto il prossimo 18 marzo.
«SAREMO UN PAESE NORMALE». Il premier Alexis Tsipras durante una conferenza stampa all'Ocse, ha dichiarato che con l'azione dell'attuale governo la Grecia «sarà un Paese normale, in seno all'Europa e all'Eurozona», in cui gli indicatori sociali tornano in positivo. Le misure imposte dalla troika al governo precedente, ha detto ancora Tsipras, «hanno trasformato la parola 'riforma' in un sinonimo di deregulation sociale», ma ora è necessario che «la parola sia di nuovo vista come qualcosa di positivo». In questo processo, l'Ocse «si è ufficialmente impegnata ad offrire l'assistenza tecnica per fare in modo che le misure strutturali siano implementate in modo efficace».
«DEBITO INSOSTENIBILE». Il debito pubblico della Grecia è «insostenibile», ha aggiunto Tsipras, ma «con una ristrutturazione lo si potrebbe rimettere su una traiettoria di riduzione, anche con una ripresa moderata della crescita».
DDL PER LE RISERVE DEI FONDI PENSIONE. Intanto il ministero delle Finanze ellenico ha comunicato il 12 marzo che il governo greco ha presentato un disegno di legge per poter utilizzare le riserve dei fondi pensione.

Correlati

Potresti esserti perso