Claudio Descalzi 140414215643
AZIENDE 13 Marzo Mar 2015 1600 13 marzo 2015

Eni, taglio del dividendo e stop al buyback

Strategy presentation: dismissioni per 8 miliardi. Prevista una riduzione degli investimenti.

  • ...

Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni.

Nell'arco del piano 2015-2018 l'Eni prevede dismissioni per 8 miliardi di euro. È quanto si legge nelle slide che accompagnano la strategy presentation. Il dividendo 2015 dell'Eni scenderà a 0,80 euro per azione, dagli 1,12 del 2014.
BUYBACK SOSPESO. Il gruppo petrolifero ha annunciato che il piano di buyback è sospeso. «Si valuterà la sua riattivazione quando i progressi strategici e lo scenario di mercato lo consentiranno», spiega l'Eni.
DESCALZI: «GIUSTO RIBASSO». «Nel nuovo scenario di prezzi del petrolio, abbiamo ritenuto appropriato ribassare il dividendo per il 2015 in linea con i nostri obiettivi strategici». Lo ha detto l'ad Eni Claudio Descalzi, secondo cui si tratta di «un livello che ci consente di mantenere una crescita sostenibile e di confermare una politica di distribuzione progressiva con risultati attesi».
TAGLIO DEGLI INVESTIMENTI. Nel piano 2015-18 dell'Eni è prevista una riduzione degli investimenti del 17%. Per il periodo 2015-2018 la produzione è prevista in crescita del 3,5% l'anno.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso