Banca 150309111857
MESSAGGIO 16 Marzo Mar 2015 2039 16 marzo 2015

Draghi: «Da Ue passi avanti, ma restano dubbi»

Il numero uno della Bce: «Politica monetaria ultra-espansiva crea un incentivo a fare le riforme».

  • ...

Mario Draghi.

L'Eurozona «ha fatto una lunga strada, ma non abbastanza per mettere fine a tutti i dubbi sul suo futuro». Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, a Francoforte, spiegando che «bisogna rimuovere tutti questi dubbi che riemergono ogni volta che c'è uno choc. E per farlo dobbiamo accelerare il nostro processo di convergenza economica e istituzionale». La situazione economica, insomma, «si sta stabilmente riprendendo» e «possiamo essere ottimisti sulle prospettive». Ma il numero uno della Bce ha messo in guardia: «Dobbiamo continuare a spingere sulle riforme, non possiamo cullarci sugli allori».
CONDIZIONI FAVOREVOLI. «La nostra politica monetaria sta rendendo possibile tutto questo, creando condizioni favorevoli», ha proseguito Draghi, «ma ora i Paesi devono sfruttare questa opportunità per rendere permanenti questi miglioramenti».
Per Draghi una politica monetaria ultra-espansiva non è un disincentivo per i Paesi dell'Eurozona a portare avanti le riforme. Viceversa, «la politica monetaria crea un incentivo a fare le riforme».

Correlati

Potresti esserti perso